Giornale dei Navigli > Cronaca > Vandali sporcano la fontana, il Comune: “Telecamere per identificare gli incivili”
Cronaca Rozzano Sud Milano -

Vandali sporcano la fontana, il Comune: “Telecamere per identificare gli incivili”

"Pulita e sanificata tre settimane fa" – chiariscono dal Comune. "È normale dover ripetere la procedura ogni mese?”

vandali fontana

Vandali sporcano la fontana, il Comune: “Telecamere per identificare gli incivili”.

Vandali sporcano la fontana, il Comune: “Telecamere per identificare gli incivili”

LOCATE TRIULZI – “Il dilemma: è l’Amministrazione che è poco attenta o l’inciviltà che è dilagante?”, si domanda retorico il Comune di Locate sui social, dove ha deciso di postare un messaggio rivolto ai cittadini per spiegare l’ennesimo intervento sulla fontana del parco Giardinone.

Ripetuti episodi di vandalismo

“Questa fontana è stata pulita e sanificata tre settimane fa – chiariscono dal Comune. È normale dover ripetere la procedura ogni mese?”. E aggiungono: “Il parco Giardinone rappresenta un fiore all’occhiello di Locate: possibile avere cittadini così incivili?”. Ripetuti episodi di vandalismo, infatti, compromettono la bellezza della fontana, senza contare i soldi (dei cittadini) spesi per sistemarla quando viene manomessa o deturpata.

Sotto esame le riprese delle telecamere

“L’ultimo gesto è stato versare un liquido che ha creato schiuma: in una fontana a ciclo chiuso rappresenta un serio problema – proseguono dal Comune –. L’amministrazione sta visionando le riprese del sistema di video sorveglianza per identificare i responsabili e sta valutando come utilizzare le immagini anche per sanzionare chi continua a sporcare impunemente”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente