Giornale dei Navigli > Cronaca > Travolto alla fermata in dicembre, il sindaco chiede sopralluogo per garantire sicurezza
Cronaca Corsico -

Travolto alla fermata in dicembre, il sindaco chiede sopralluogo per garantire sicurezza

Stamattina, a due mesi dalla tragedia, i tecnici sul posto su richiesta del sindaco Errante.

sindaco chiede sopralluogo

Travolto alla fermata in dicembre, il sindaco chiede sopralluogo per garantire sicurezza.

Travolto alla fermata in dicembre, il sindaco chiede sopralluogo per garantire sicurezza

CORSICO – Sollecitato dalle richieste dei cittadini, il sindaco Filippo Errante aveva chiesto a fine dicembre un parere tecnico per capire se la morte di Angelo De Las Alas, il 23enne travolto e ucciso da un’auto che ha sbandato in corrispondenza della fermata dell’autobus sulla Nuova Vigevanese, si sarebbe potuta evitare.

Le parole del sindaco

“Se ci fosse stata una pensilina le cose sarebbero andate diversamente? Secondo i tecnici, no. La fermata è sotto un ponte, con adeguato spazio per la sosta del bus, buona visibilità, visto che la strada è un rettilineo e generalmente le nuove pensiline sono a L, aperte verso il senso di marcia, per consentire chi è in attesa di vedere che il pullman arriva”, aveva spiegato il sindaco che aveva aggiunto: “In quel tratto il limite di velocità è 50 km/h e in queste situazioni ci sono delle prescrizioni del codice della strada che ho chiesto agli uffici di verificare”.

I cittadini hanno spinto per ulteriori verifiche

Ma i cittadini avevano insistito: forse per questo il sindaco ha poi chiesto un sopralluogo con i tecnici del Comune di Milano, Corsico, Atm, Anas e Agenzia della mobilità sul punto dove la macchina ha travolto e ucciso il giovane e ferito gravemente altri due ragazzi. “L’obiettivo – ora – è quello di realizzare delle opere funzionali al miglioramento delle condizioni di sicurezza degli utenti in attesa alla fermata, attraverso sia interventi di tipo strutturale che di segnaletica verticale, per attuare le migliori soluzioni possibili, considerando che la proprietà della strada appartiene ad Anas”, dichiara il sindaco, che sceglie i social per diffondere la notizia.

Il sopralluogo questa mattina

Incoraggiato e sollecitato dalle richieste dei cittadini, il sindaco Errante aveva quindi dichiarato, dopo l’incidente, di voler accertare con Atm l’eventuale possibilità di posizionare delle protezioni. Stamattina, a due mesi dalla tragedia, il sopralluogo dei tecnici. Sperando che il responso possa essere diverso rispetto a quanto aveva riportato il sindaco a fine dicembre, dichiarando che per gli esperti la tragedia non era evitabile, neanche con una pensilina.

FG  

LEGGI ANCHE Angelo, travolto alla fermata dell’autobus. “Non si può morire così”

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente