Giornale dei Navigli > Cronaca > Truffa rilevatore di gas, la polizia locale: “Segnalate ogni caso”
Cronaca Rozzano -

Truffa rilevatore di gas, la polizia locale: “Segnalate ogni caso”

Uno schema attuato da un gruppo organizzato.

truffa rilevatore di gas

Truffa rilevatore di gas, la polizia locale: “Segnalate ogni caso”.

Truffa rilevatore di gas, la polizia locale: “Segnalate ogni caso”

ROZZANO – Lo hanno trovato e denunciato, ma la posizione potrebbe aggravarsi se dovessero risultare altri casi.

Identificato il presunto truffatore

Grazie alle segnalazioni dei cittadini, la polizia locale di Rozzano è riuscita a identificare il presunto truffatore del contatore del gas, un uomo che si spacciava per tecnico per farsi aprire la porta di casa dagli anziani e poi derubarli, con la scusa di un malfunzionamento all’impianto, convincendo poi le vittime a comprare un dispositivo di rilevazione di fughe di gas.

Il commento del sindaco Agogliati

“Grazie alle segnalazioni dei cittadini, il Comune e le forze dell’ordine sono riusciti a risalire alla dinamica”, specificano dal Comune. “Ringraziamo le forze dell’ordine che hanno attivato le indagini e sono riusciti a fermare uno dei sospetti. Invitiamo i cittadini alla massima prudenza, in questi casi è sempre meglio rivolgersi a un parente o a una persona vicina per chiedere supporto e capire se chi si ha di fronte cerca di approfittarsi di noi. Soprattutto per le persone fragili come gli anziani consigliamo sempre di non aprire a nessuno e di contattare il Comune per informazioni. Siamo sempre a disposizione”, commenta il sindaco Barbara Agogliati.

Un gruppo organizzato

Secondo il comandante della polizia locale Gaetano Iannì, si tratta di “uno schema attuato da un gruppo organizzato che agisce con la scusa di effettuare verifiche alla caldaia, per poi segnalare la necessità di installare un apparecchio in casa. Con il pretesto dell’acconto riescono a estorcere fino a 400 euro ai proprietari. In realtà, il dispositivo non è nient’altro che un rilevatore di fumo e non di gas o altre sostanze dannose, per cui con l’aggravante di essere potenzialmente pericoloso per la salute delle persone”.

Segnalare ogni caso

Gli accertamenti, coordinati dal commissario Orazio Pirillo, hanno consentito di rinvenire diversi dispositivi-truffa. Le indagini sono ancora in corso per risalire ad altri episodi riconducibili al denunciato. La polizia locale invita a segnalare qualsiasi episodio o tentativo di truffa.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente