Giornale dei Navigli > Cronaca > Spray al peperoncino a scuola, 30 intossicati a Pavia
Cronaca Naviglio grande Sud Milano -

Spray al peperoncino a scuola, 30 intossicati a Pavia

Sanitari del 118 ma anche carabinieri e vigili del fuoco stanno mettendo in sicurezza l'area in questi minuti.

Spray al peperoncino

Spray al peperoncino a scuola, 30 intossicati a Pavia.

Spray al peperoncino a scuola, 30 intossicati a Pavia

AGGIORNAMENTO ORE 13,00: Sono stati trasportati all’ospedale San Matteo di Pavia 23 pazienti in codici verde e 3 in codice giallo, ma non gravi. All’Ospedale di Voghera 7 pazienti in codice verde.

PAVIA – Soccorsi inviati dalla centrale operativa del 118 ancora sul posto, a fare la conta dei feriti. Dopo la tragedia di Ancona, con lo spray al peperoncino spruzzato in discoteca che ha provocato la morte di cinque minorenni e una mamma, si torna a parlare della sostanza urticante spruzzata senza motivo.

Questa mattina a Pavia

Questa volta è successo a Pavia, all’Istituto tecnico di via Giuseppe Verdi. Per dinamiche ancora da chiarire, uno degli studenti ha spruzzato a scuola lo spray, provocando una maxi emergenza che ha visto coinvolti non solo i sanitari del 118 ma anche carabinieri e vigili del fuoco che stanno mettendo in sicurezza l’area in questi minuti.

Il bilancio

Per ora, si contano 30 studenti intossicati (ma le condizioni non sono gravi) per lo più portati al pronto soccorso dell’ospedale San Matteo per accertamenti.

FG

Altri episodi a Soncino in una scuola e in una discoteca di Cantù. Leggi qui

Leggi anche Panico in discoteca provocato da uno spray urticante, ci sono morti e feriti

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente