Giornale dei Navigli > Cronaca > Spaccio di droga: quattro arresti in due giorni
Cronaca Naviglio grande -

Spaccio di droga: quattro arresti in due giorni

Fine settimana di controlli e interventi della Polizia di Stato per contrastare lo spaccio di stupefacenti.

spaccio di droga

Spaccio di droga: quattro arresti in due giorni.

Spaccio di droga: quattro arresti in due giorni

MILANO – Diversi gli arresti per droga nelle ultime ore. Gli agenti della polizia di Stato hanno effettuato negli ultimi due giorni una serie di controlli e interventi per contrastare lo spaccio di stupefacenti.

Gli  interventi nella giornata di sabato

Il primo: in via Gustavo Fara i poliziotti del Commissariato Garibaldi Venezia, sabato pomeriggio, hanno notato un 20enne, originario del Ghana, mentre cedeva una bustina a un ragazzo. Gli agenti lo hanno perquisito: in tasca, nascondeva 30 grammi di marijuana già divise in dosi pronte da vendere. Pochi minuti dopo, in piazzale Susa, la volante della Questura ha arrestato un nigeriano di 39 anni: gli agenti lo hanno trovato con 11 involucri di marijuana. Lo spacciatore ha provato a scappare, ma la fuga è durata poco: i poliziotti lo hanno fermato e preso. Un paio di ore dopo, presso i Giardini pubblici di largo Balestra, due marocchini, di 21 e 33 anni, sono stati arrestati per possesso di 25 grammi di hashish, una dose di cocaina e 260 euro.

Fermato domenica agli arresti domiciliari

Infine, ieri pomeriggio, la polizia è intervenuta per arrestare un italiano di 51 anni, accusato di detenzione di droga ai fini di spaccio. Gli agenti si sono presentati a casa sua, dove si trovava agli arresti domiciliari, trovandolo in possesso di 170 grammi di hashish e un bilancino.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente