Giornale dei Navigli > Cronaca > Simona Ventura a processo per dichiarazione infedele dei redditi
Cronaca Naviglio grande -

Simona Ventura a processo per dichiarazione infedele dei redditi

Il commento dei legali: "Non si tratta in alcun modo di evasione ma di una scelta fiscale operata dai professionisti"

simona ventura

Simona Ventura a processo per dichiarazione infedele dei redditi.

Simona Ventura a processo per dichiarazione infedele dei redditi

MILANO – L’imputazione è “dichiarazione infedele dei redditi” per la conduttrice Simona Ventura che, secondo l’accusa, l’avrebbe commessa tra il 2012 e il 2015 per alcune centinaia di migliaia di euro, in relazione a contratti sullo sfruttamento dei diritti di immagine.

I legali: una scelta fiscale non evasione

In pratica, alcuni ricavi e costi sarebbero stati addebitati a una società, la Ventidue srl, invece di addebitarli a se stessa (quindi, metterli all’interno della propria dichiarazione dei redditi e non in quella relativa alla società). “Non si tratta in alcun modo di evasione ma di una scelta fiscale operata dai professionisti che l’Agenzia delle Entrate non ha ritenuto efficace – hanno commentato i legali della conduttrice Jacopo Pensa e Federico Papa –. Simona Ventura nulla ha a che fare con questa scelta fiscale operata dai professionisti, ha da subito aderito all’avviso dell’Agenzia delle Entrate e sta pagando il debito tributario, essendo comunque lei la titolare dei diritti e dei doveri tributari”. L’inchiesta della pm Silvia Bonardi segue le indagini della Guardia di Finanza e della Procura di Milano. Il processo, dopo la prima udienza avvenuta ieri, proseguirà tra tre mesi.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente