Giornale dei Navigli > Cronaca > Sgombero appartamenti occupati a San Giuliano Milanese
Cronaca San Donato -

Sgombero appartamenti occupati a San Giuliano Milanese

L’intervento fa seguito a un sopralluogo della polizia locale e alla richiesta del primo cittadino al curatore fallimentare di Genia.

sgombero appartamenti

Sgombero appartamenti occupati a San Giuliano Milanese.

Sgombero appartamenti occupati a San Giuliano Milanese

SAN GIULIANO MILANESE – Quattro gli appartamenti occupati sgomberati questa mattina, alle 7.30, nella ex caserma di via Trieste. Il sindaco Marco Segala, il comandante della polizia locale con quattro agenti e il curatore fallimentare di Genia spa, sono andati sul posto per procedere con le operazioni di sgombero.

L’intervento del giudice

L’intervento fa seguito a un sopralluogo effettuato tra febbraio e marzo da parte della polizia locale e alla richiesta del primo cittadino che ha chiesto formalmente al curatore fallimentare di Genia di procedere con lo sgombero. Il giudice ha autorizzato e stamattina è scattata l’operazione.

Le parole del sindaco

“Questa struttura desta preoccupazione: oltre a essere in stato di abbandono ormai da quasi un decennio – racconta Segala –, rischia di provocare un fortissimo squilibrio contabile per il nostro Ente. La struttura è stata co-finanziata da Regione Lombardia per oltre 1,5 milioni di euro. Se il concordato non dovesse essere approvato, Regione Lombardia richiederebbe all’Ente l’intero importo. Spero vivamente di riuscire a risolvere anche questa grana – aggiunge il sindaco –, ereditata dalla gestione scellerata di chi ci ha preceduto. Rispetto all’operazione condotta oggi, non posso che esprimere la mia soddisfazione e ringraziamento. Un altro passo per riportare un po’ di ordine e legalità nella nostra città”.

Redazione 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente