Giornale dei Navigli > Cronaca > Il sequestratore del bus rinuncia all’abbreviato: niente sconto di pena
Cronaca San Donato -

Il sequestratore del bus rinuncia all’abbreviato: niente sconto di pena

Accusato di strage aggravata dalle finalità terroristiche e sequestro di persona aggravato, rischia quindi oltre 20 anni di carcere.

sequestratore bus

Il sequestratore del bus rinuncia all’abbreviato: niente sconto di pena.

Il sequestratore del bus rinuncia all’abbreviato: niente sconto di pena

SAN DONATO MILANESE – Non vuole il rito abbreviato, che gli consentirebbe di ottenere uno sconto di un terzo della pena, Ousseynou Sy, l’autista che lo scorso 20 marzo ha preso in ostaggio 50 bambini, due insegnanti e una collaboratrice scolastica.

Rischia oltre 20 anni di carcere

Dopo aver seminato il panico, ha poi dato fuoco all’autobus dove viaggiava la scolaresca, prima di essere ammanettato dai carabinieri della Compagnia di San Donato che hanno intercettato l’autobus grazie anche alla segnalazione di due studenti a bordo del pullman. L’uomo, accusato di strage aggravata dalle finalità terroristiche e sequestro di persona aggravato, rischia quindi oltre 20 anni di carcere, avendo rinunciato al rito abbreviato. Il processo inizierà il 18 settembre.

LEGGI ANCHE

 Chi è Ousseynou Sy, autista autobus in fiamme che aveva pianificato il sequestro

 Terrore sul pullman | L’AUDIO choc della telefonata da autobus sequestrato ai carabinieri

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente