Giornale dei Navigli > Cronaca > Se siete Vip e non lasciate la mancia al ragazzo delle consegne può diventare un problema
Cronaca Naviglio grande -

Se siete Vip e non lasciate la mancia al ragazzo delle consegne può diventare un problema

E' successo che una pagina FB di riders ha pubblicato l'elenco delle celebrities con il "braccino" corto

mancia

Se siete Vip e non lasciate la mancia al ragazzo delle consegne può diventare un problema.

Se siete Vip e non lasciate la mancia al ragazzo delle consegne può diventare un problema

E’ una delle discussioni più infiammate in rete.

La pubblicazione

La pagina Facebook Deliverance Milano ha pubblicato un elenco di personaggi famosi che, a loro dire, sono usi non lasciare mance ai ragazzi che consegnano in bici il cibo a domicilio

La rivendicazione

Le motivazioni sono così spiegate dagli estensori del post: ” SE L’INFORMAZIONE È POTERE NOI RIDER LIBERIAMO I DATI! Questa è la nostra #blacklist, un elenco di tutte le star e i vip che regolarmente ordinano con le app e non lasciano la mancia a nessun fattorino, nemmeno in caso di pioggia! In questa lista compaiono attori, presentatori, cantanti, calciatori, sportivi, musicisti, rapper, influencer. Ricordatevi sempre una cosa clienti: entriamo nelle vostre case, vi portiamo il cibo e qualsiasi altra cosa vogliate, praticamente a tutte le ore del giorno, siamo in strada sotto la pioggia battente o sotto il sole cocente, senza assicurazione. Sappiamo tutto di voi. Sappiamo cosa mangiate, dove abitate che abitudini avete. E come lo sappiamo noi, lo sanno anche le aziende del delivery. Queste piattaforme come sfruttano noi lavoratori senza farsi alcuno scrupolo, sfruttano anche voi, speculando e vendendo i vostri dati.”

La lista

E’ quantomai variegata e comprende personaggi quali Noyz Narcos, Marracash, Salvatore Aranzulla, Leonardo Bonucci, Fabio Rovazzi, Mauro Icardi, Wanda Nara, Clementino, Rocco Hunt, Platinette e molti altri

La polemica

Al di là delle modalità di protesta molti si sono schierati dalla parte dei “fattorini del cibo”, ma sono altrettanti quelli che sottolineano, come Anna, : “La mancia è una cortesia, non un obbligo, e il fatto che una persona abbia più o meno soldi non dovrebbe significare assolutamente niente. Stanno pagando il vostro lavoro e se davvero ritenete (come credo sia davvero) che il vostro lavoro sia sottopagato dovreste rifarvi con le aziende e non con i clienti.” Attendiamo sviluppi.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente