Giornale dei Navigli > Cronaca > Sciopero dei trasporti previsto per mercoledì 24 luglio
Cronaca Naviglio grande Sud Milano -

Sciopero dei trasporti previsto per mercoledì 24 luglio

A incrociare le braccia ci saranno i dipendenti di Atm che aderiscono alla protesta, quelli di Trenord, Italo e Trenitalia.

sciopero trasporti

Sciopero dei trasporti previsto per mercoledì 24 luglio.

Sciopero dei trasporti previsto per mercoledì 24 luglio

MILANO – Disagi in arrivo per i pendolari: proclamato per il 24 luglio uno sciopero nazionale generale dei trasporti. Mercoledì a incrociare le braccia ci saranno i dipendenti di Atm che aderiscono alla protesta, quelli di Trenord, Italo e Trenitalia. A rischio anche i mezzi di Autoguidovie.

Le fasce orarie interessate

Lo sciopero, indetto da Cgil, Cisl e Uil più le segreterie nazionali di Ugl, Faisa Cisal e Fast Confsal, paralizzerà i mezzi di trasporto (anche i taxi, per tutto il giorno). Atm ferma tutto per 4 ore, dalle 18 alle 22. Trenord viene interessata in due momenti: il personale di Ferrovienord spa sciopera dalle 9 alle 13, mentre Rfi, Rete Ferroviaria Italiana, dalle 9 alle 17. Pur non interessando direttamente il personale Trenord, il servizio ferroviario regionale, suburbano, a lunga percorrenza e aeroportuale potrebbe subire variazioni. Le fasce di sicurezza non vengono garantite. Trenitalia assicura servizi minimi di trasporti e se il treno si trova in viaggio a sciopero iniziato arriva comunque a destinazione, ma solo se è raggiungibile entro un’ora dall’inizio, altrimenti potrebbe fermarsi in stazioni precedenti alla destinazione (le Frecce viaggiano regolarmente). Italo ha già pubblicato l’elenco dei treni garantiti sul sito.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente