Giornale dei Navigli > Cronaca > Rubavano carburante dalle pompe di benzina: fermati padre e figlio VIDEO
Cronaca Trezzano -

Rubavano carburante dalle pompe di benzina: fermati padre e figlio VIDEO

I colpi li mettevano a segno in distributori Eni di Gaggiano, lungo la strada Vigevanese, e a Segrate.

Rubavano carburante dalle pompe

Rubavano carburante dalle pompe di benzina: fermati padre e figlio.

Rubavano carburante dalle pompe di benzina: fermati padre e figlio

GAGGIANO – Per rubare il carburante montavano negli impianti dei dispositivi a calamita che permettevano l’erogazione di benzina ben oltre l’importo delle banconote inserite. Ad architettare il trucchetto, un padre e un figlio, rispettivamente di 65 e 33 anni, residenti a Rivoltana, provincia di Novara.

Diversi colpi messi a segno

I colpi li mettevano a segno in distributori Eni di Gaggiano, lungo la strada Vigevanese, e a Segrate, in via Rivoltana. Dalle indagini condotte dalla stazione Milano Barona si accertava la responsabilità del padre in tutti i furti, per un totale di 8700 litri di carburante, di cui 4000 sottratti da gennaio a marzo del 2018 al distributore di Segrate e 4700 tra gennaio e aprile dello stesso anno presso il distributore di Gaggiano.

Incastrati dalle telecamere di sorveglianza

Al figlio viene invece contestato un solo furto, avvenuto a Gaggiano, nel corso del quale erano stati sottratti 300 litri di carburante. A volto scoperto, forse non pensavano che le telecamere riprendessero ogni movimento: sono state proprio le immagini registrate dai sistemi di sorveglianza a immortalare i furti, messi a segno a bordo di una Fiat Croma e di una Opel Frontera, intestate al 65enne e in uso al figlio e alla moglie. Per il padre sono scattati gli arresti domiciliari, mentre il figlio dovrà sottoporsi all’obbligo di firma.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente