Giornale dei Navigli > Cronaca > Rubano due Rolex con la “tecnica dell’abbraccio”
Cronaca Naviglio grande -

Rubano due Rolex con la “tecnica dell’abbraccio”

La refurtiva è stata recuperata dalle due vittime perché una delle due malviventi aveva perso il suo cellulare.

tecnica dell'abbraccio

Rubano due Rolex con la “tecnica dell’abbraccio”.

Rubano due Rolex con la “tecnica dell’abbraccio”

MILANO – La chiamano la “tecnica dell’abbraccio”. È quella usata da due ragazze sudamericane per portare via gli orologi costosi alle vittime.

La tecnica del “furto dell’abbraccio”

Questione di istanti: i due uomini, 31 e 32 anni, intorno alle 5 del mattino di domenica, stavano percorrendo via Molino delle Armi, in pieno centro, quando sono stati avvicinati da due ragazze che si sono lanciate in gesti affettuosi, pur senza conoscerli. I due uomini, sbalorditi, non hanno capito che quelle effusioni erano in realtà un modo per distrarli e portargli via i due Rolex che avevano al polso. Solo quando le ragazze si sono allontanate, le vittime del raggiro si sono accorte che la coppia di giovani aveva sottratto loro i costosi orologi.

Orologi recuperati grazie al cellulare perso

Ma una delle due borseggiatrici ha perso il telefono mentre si allontanava di corsa. Gli uomini derubati hanno quindi provato a chiamare con il telefono perso l’amica che era con la proprietaria del cellulare e hanno concordato un piano: la restituzione dei due orologi in cambio del telefono e della promessa di non denunciarle.

Nessuna denuncia

Accordo fatto: le due ladre hanno lasciato gli orologi in una cabina del telefono lì vicino e si sono riprese così il telefonino, evitando la denuncia.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente