Giornale dei Navigli > Cronaca > Riviste false delle forze dell’ordine: scoperta maxi truffa da un milione di euro
Cronaca Naviglio grande -

Riviste false delle forze dell’ordine: scoperta maxi truffa da un milione di euro

Dodici persone, tutte denunciate, tutte con precedenti: da circa 15 anni organizzavano truffe.

maxi truffa

Riviste false delle forze dell’ordine: scoperta maxi truffa da un milione di euro.

Riviste false delle forze dell’ordine: scoperta maxi truffa da un milione di euro

MILANO – Per fare le telefonate e convincere i malcapitati ad abbonarsi alle riviste, utilizzavano appartamenti e uffici a Milano e hinterland allestiti come veri e propri call center. Chiamavano le vittime e si spacciavano per carabinieri e poliziotti, proponendo giornali e riviste in tema sicurezza, tutto targato con emblemi delle forze dell’ordine, per rendere ancora più credibile l’operazione.

Truffe da 15 anni

Dodici persone, tutte denunciate, tutte con precedenti: da circa 15 anni organizzavano truffe per spillare soldi alle vittime, convinte di abbonarsi a qualche rivista utile distribuita dalle forze dell’ordine. I truffati pagavano circa 100/150 euro per abbonamento, da versare in contrassegno all’incaricato della consegna. Poi, appena l’abbonato mostrava diffidenza o la volontà di cessare l’accordo, veniva chiamato da persone, dello stesso gruppo, con ruoli interscambiabili, che si spacciavano per forze dell’ordine, avvocati o giudici che persuadevano le vittime al pagamento di altre somme minacciando ricorsi e vertenze.

Accusati anche di estorsione

Il gruppo offriva anche soluzioni bonarie “vantaggiose” per non procedere con le vertenze. Per questo, i componenti del sodalizio sono stati accusati anche di estorisione. In cinque mesi la società (regolarmente iscritta alla Camera di Commercio) aveva effettuato circa 2mila spedizioni su tutta Italia, preventivando con la ditta che effettuava le consegne almeno 15mila spedizioni all’anno, per un totale di oltre un milione di euro di profitti, solo per la vendita delle riviste, a cui si devono aggiungere anche le somme delle estorsioni messe in atto.

A mettere fine al giro di truffe, Il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pavia che ha iniziato a maggio del 2018 a condurre le indagini concluse con le perquisizioni che hanno messo in luce tutti gli aspetti della maxi truffa.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente