Giornale dei Navigli > Cronaca > Rapine in villa in Piemonte, il latitante si nascondeva a Cesano Boscone
Cronaca Cesano Boscone -

Rapine in villa in Piemonte, il latitante si nascondeva a Cesano Boscone

L’uomo era riuscito a scappare alla cattura della squadra mobile e si era rifugiato e nascosto a Cesano Boscone.

Rapine in villa

Rapine in villa in Piemonte, il latitante si nascondeva a Cesano Boscone.

Rapine in villa in Piemonte, il latitante si nascondeva a Cesano Boscone

CESANO BOSCONE – Bussavano alle porte delle ville di Alessandria e Asti e si fingevano carabinieri. Poi, approfittando della distrazione dei proprietari, rubavano gioielli e denaro.

La cattura dopo la fuga

Una banda di nomadi specializzati in rapine di cui faceva parte Giastin Stentardo, 33 anni di Asti. L’uomo era riuscito a scappare alla cattura della squadra mobile di Alessandria e, grazie a diversi amici complici, si era rifugiato e nascosto a Cesano Boscone. Qui i militari, dopo indagini serrate, lo hanno trovato e arrestato dopo una latitanza durata quasi tre mesi.

Trovati i “costumi di scena”

Durante l’operazione, le forze dell’ordine hanno trovato tesserini e divise false, che la banda utilizzava per fingersi carabinieri, ricetrasmittenti e due pistole.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente