Giornale dei Navigli > Cronaca > Rapina parafarmacia armato di mannaia
Cronaca San Donato -

Rapina parafarmacia armato di mannaia

“Purtroppo via Martiri di Cefalonia, dove ho l’unica parafarmacia della zona, è poco illuminata, nonostante sia a due passi dal centro città".

rapina parafarmacia

Rapina parafarmacia armato di mannaia.

Rapina parafarmacia armato di mannaia

SAN DONATO MILANESE – “Presto, dammi tutti i soldi”, ha urlato alla giovane farmacista. La ragazza, sotto choc, ha esitato un istante. A quel punto il rapinatore ha estratto una mannaia e gliel’ha puntata contro.

La testimonianza di Rossella

“Era venuto il mio fidanzato a trovarmi, verso l’ora di chiusura, pochi minuti prima delle 19.30. Il delinquente, sui 40 anni, lo ha spinto buttandolo per terra, poi si è diretto verso di me e mi ha strattonata”, racconta ancora sconvolta Rossella, la giovane farmacista che si è vista puntare in faccia una mannaia. Il rapinatore ha svuotato il cassetto in pochi minuti, “anche le monetine si è portato via”, ricorda la giovane.

Un altro uomo fuori a fare “da palo”

A fare da palo, un altro uomo, sui trent’anni, che controllava la via. Entrambi di origine nord africana, hanno agito a volto scoperto. “Purtroppo via Martiri di Cefalonia, dove ho l’unica parafarmacia della zona, è poco illuminata, nonostante sia a due passi dal centro città – prosegue nel racconto –, almeno come deterrente, ci vorrebbe più illuminazione: le farmacie sono spesso prese di mira dai delinquenti”.

Episodi simili nelle scorse settimane

Un paio di settimane fa, infatti, era toccato a una farmacia a Peschiera Borromeo, rapinata da uomini armati di coltello. E ancora in una farmacia di san giuliano con un uomo armato di roncola.

Mille euro il bottino

Circa mille euro l’incasso portato via al negozio di Rossella: “Il sabato è l’unico giorno dove lavoro bene, avevo anche il fondo cassa, era appena uscita l’ultima cliente. Una grossa perdita, senza contare lo spavento”.

Francesca Grillo

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente