Giornale dei Navigli > Cronaca > Processo D’Avolio: tutto da rifare per l’ex sindaco di Rozzano
Cronaca, Politica Rozzano -

Processo D’Avolio: tutto da rifare per l’ex sindaco di Rozzano

"Ribadisco la mia piena fiducia nell’operato della magistratura affinché faccia chiarezza”, il sindaco Agogliati.

Processo D'Avolio

Processo D’Avolio: tutto da rifare per l’ex sindaco di Rozzano.

Processo D’Avolio: tutto da rifare per l’ex sindaco di Rozzano

ROZZANO – Tutto da rifare, a partire dalla fase delle indagini preliminari, il processo nel qual l’ex sindaco di Rozzano ed ex consigliere regionale Massimo D’Avolio, la moglie e altre quattro persone sono finiti imputati per peculato e solo alcuni per ricettazione per la gestione della partecipata Ama, l’Azienda Multiservizi Ambientali del comune dell’hinterland milanese.

Ritrasmessi gli atti alla Procura

Lo ha deciso ieri la quarta sezione penale del Tribunale di Milano che, invece di emettere la sentenza, ha derubricato il reato di peculato in corruzione per l’esercizio della funzione (art 318 cp) e ha ritrasmesso gli atti alla Procura affinché riformuli le sue accuse in base alle nuove indicazioni a partire dall’avviso di chiusura delle indagini, il 415 bis, e contestuale informazione di garanzia.

Assolto solo un imputato

Con tale decisione i giudici, che hanno assolto nel merito solo un imputato, hanno azzerato la ricostruzione proposta in aula dal pm Luca Poniz che aveva chiesto condanne dai 4 anni in giù. La vicenda, come nella contestazione originaria, riguarda una presunta appropriazione per circa 150mila euro dalle casse di Ama a favore di due società, una di D’Avolio e della moglie e una dell’allora direttore tecnico della partecipata.

Il sindaco Agogliati

“In merito a quanto appreso oggi dalla stampa, e non avendo ancora l’opportunità di leggere carte ufficiali, prendo atto della decisione del Tribunale su una pagina opaca della storia rozzanese su cui purtroppo non c’è ancora la parola fine. Da parte mia, come sempre è stato, c’è la ferma volontà di portare avanti quelli che sono gli interessi pubblici della nostra città e chiederò a tutti il massimo senso di responsabilità nel percorso che deve portare le nostre partecipate ad essere veramente case di vetro, nel percorso di risanamento già avviato. Ribadisco la mia piena fiducia nell’operato della magistratura affinché faccia chiarezza”, la dichiarazione del sindaco Barbara Agogliati.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente