Giornale dei Navigli > Cronaca > Cercano di prelevare con il bancomat rubato: beccati grazie agli sms
Cronaca Naviglio grande -

Cercano di prelevare con il bancomat rubato: beccati grazie agli sms

La sinergia tra le forze dell'ordine ha permesso di bloccare uno dei due uomini mentre stava prelevando più di 1200 euro.

bancomat rubato

Cercano di prelevare con il bancomat rubato: beccati grazie agli sms.

Cercano di prelevare con il bancomat rubato: beccati grazie agli sms

MILANO – Due uomini affiancano la donna alla guida della sua auto e le fanno un gesto, come per dire: ferma, hai una gomma forata. Lei si sporge dal finestrino, controlla la presunta foratura ma è tutto un trucco per rubarle la borsa dalla portiera del passeggero.

Il furto della borsa

La donna ha chiamato subito le forze dell’ordine e gli agenti del Commissariato Città Studi sono intervenuti in via Gran Sasso ieri sera per raccogliere la denuncia e la testimonianza. I due ladri si erano già dati alla fuga, ma sono rimasti traditi dagli sms che la proprietaria delle carte di credito e bancomat ha ricevuto sul telefonino: messaggi che la avvisavano dei prelievi in atto.

Bancomat rubato: smascherati dagli sms

La sinergia tra la volante del Commissariato Città Studi, la Centrale Operativa della Questura e gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni ha permesso di bloccare uno dei due uomini mentre stava prelevando più di 1200 euro con la carta rubata presso un istituto bancario in viale Monza. Gli agenti hanno arrestato un 42enne algerino per furto aggravato e sono state diramate le ricerche per riuscire a beccare anche il complice che alla vista dei poliziotti è fuggito.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente