Giornale dei Navigli > Cronaca > Piazza Libertà, l’appello dei residenti: “Risse e aggressioni, siamo esasperati”
Cronaca Corsico -

Piazza Libertà, l’appello dei residenti: “Risse e aggressioni, siamo esasperati”

“Non ci sentiamo sicuri, gli ubriachi minacciano anche noi, non possiamo neanche fare rientro a casa sereni".

risse e aggressioni

Piazza Libertà, l’appello dei residenti: “Risse e aggressioni, siamo esasperati”.

Piazza Libertà, l’appello dei residenti: “Risse e aggressioni, siamo esasperati”

CORSICO – Ancora una rissa, sempre lì, in piazza Libertà, dove i residenti si sentono tutto fuorché liberi. L’ultima aggressione risale a sabato sera, quando i soliti ubriachi si sono picchiati in piazza, in mezzo alla strada. Ancora una volta sono dovuti intervenire i carabinieri, le ambulanze. I primi per sedare la lite, i soccorritori per assistere i feriti.

“Una situazione che non accenna a migliorare”

“Un impiego di risorse inutile”, commentano gli abitanti, esasperati da una situazione “che non accenna a migliorare”, aprono le braccia sconfitti. “Le forze dell’ordine fanno quello che possono – ammettono – ma bisogna fare qualcosa per far chiudere quella pizzeria”.

La pizzeria, punto di ritrovo di ubriachi e gente molesta

Parlano della pizzeria d’asporto Jasmine, in piazza, punto di ritrovo per “ubriachi e gente molesta. Sempre lì davanti. L’hanno chiusa per qualche tempo ma appena hanno consentito ai proprietari di alzare di nuovo la saracinesca gli episodi si sono ripetuti. È un continuo”, dicono gli abitanti che tutti i weekend (ma anche molte sere in settimana) sono costretti a chiamare il 112 per avvisare i carabinieri di qualche rissa.

“Non ci sentiamo sicuri, gli ubriachi minacciano anche noi”

“Non ci sentiamo sicuri – lamentano –, gli ubriachi minacciano anche noi, non possiamo neanche fare rientro a casa sereni. Dobbiamo sempre stare attenti a non finire nel mirino di certi personaggi che occupano la strada fino all’alba, lasciano rifiuti, bottiglie rotte”. Quello che chiedono i residenti è “un intervento da parte delle istituzioni. Bisogna fare qualcosa per impedire a quel locale di continuare a essere un punto di ritrovo per chi vuole fare casino. Siamo stanchi di assistere a queste risse e aggressioni, alcune sono finite a coltellate, una violenza assurda. Siamo esasperati”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente