Giornale dei Navigli > Cronaca > Pandoro negato a scuola, interviene Camst VIDEO
Cronaca Corsico -

Pandoro negato a scuola, interviene Camst VIDEO

L’assessore Fabio Raimondo ha voluto specificare, con un video, l’estraneità dell’Amministrazione.

Pandoro negato

Pandoro negato a scuola, interviene Camst.

Pandoro negato a scuola, interviene Camst

CORSICO – “Un errore, da non imputare al Comune che ha dato disposizioni chiare e precise agli operatori di Camst: il pandoro, così come il dolce a Pasqua, andava distribuito a tutti i bambini, nessuno escluso. Strumentali le polemiche per un episodio che è da imputare esclusivamente a un errore degli operatori”.

Così l’assessore all’Istruzione Fabio Raimondo che ha voluto specificare, ancora una volta, “l’estraneità dell’Amministrazione nella mancata distribuzione a tutti i bambini della fetta di pandoro prevista per il menu speciale natalizio”.

La lettera di Camst

clicca per ingrandire

Per farlo, ha pubblicato oltre al video anche la lettera in cui Camst ammette che “a seguito di una ulteriore verifica e indagine effettuata presso la scuola Curiel, dove è stato consultato il personale, è emerso che non sono state distribuite le porzioni di pandoro ad alcuni alunni sebbene la cucina abbia inviato un numero ben più elevato di quanto dovuto di fette di pandoro. Alla luce di quest’ultima informazione, abbiamo provveduto a effettuare una lettera di contestazione a chi si è reso responsabile di questa iniziativa personale”.

Resta la polemica

La polemica si è accesa, ma quello che rimane a galla è il sistema adottato, in generale, dall’Amministrazione, con il diktat di non far mangiare a mensa i bambini dei genitori morosi. Una scelta che ha suscitato polemiche soprattutto tra i genitori che denunciano un momento “tutt’altro che sereno” a mensa, dove molti bambini costretti a mangiare il panino da casa soffrono l’impossibilità di pranzare come i compagni. Ne deriva un problema di discriminazione, avvertito anche dai piccoli, e di mancanza di attenzione per una dieta equilibrata che dovrebbe seguire ogni bambino. Al di là della fetta di pandoro non distribuita.

FG

Leggi anche Niente pandoro in mensa ai bambini che non pagano: “Ennesima discriminazione”

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente