Giornale dei Navigli > Cronaca > FLASH Odore di bruciato a Buccinasco e Corsico: “Arriva dai capannoni incendiati” FOTO
Cronaca Buccinasco Corsico -

FLASH Odore di bruciato a Buccinasco e Corsico: “Arriva dai capannoni incendiati” FOTO

I vigili del fuoco hanno lavorato per due giorni consecutivi per riuscire a spegnere i roghi.

odore di bruciato

FLASH Odore di bruciato a Buccinasco e Corsico: “Arriva dai capannoni incendiati”.

FLASH Odore di bruciato a Buccinasco e Corsico: “Arriva dai capannoni incendiati”

BUCCINASCO – L’odore ha iniziato a sentirsi già da ieri sera e stamattina è diventato ancora più intenso. Gomma bruciata, plastica, diceva qualcuno. Rifiuti, sostenevano altri sui social mentre si moltiplicano le segnalazioni da Buccinasco e Corsico.

AGGIORNAMENTO DELLE 12,00

Arpa è sul luogo dell’incendio scoppiato nella ditta Ipb di via Chiasserini a Quarto Oggiaro per effettuare tutti i rilievi e i monitoraggi. “Si tratta di molestie olfattive, dalle misure speditive effettuate la sera del 14 ottobre, non sono state rilevate criticità rispetto agli inquinanti più pericolosi nell’immediato (monossido di carbonio, ammoniaca, acido solfidrico, aldeidi, chetoni). Oggi sarà prelevato e sostituito il secondo filtro del campionatore ad alto volume per il monitoraggio dei microinquinanti, posizionato nella zona dell’incendio. Il primo filtro del campionatore, installato già nella fase iniziale dell’evento, è stato prelevato ieri mattina e inviato al laboratorio Arpa per le analisi, i cui risultati saranno disponibili entro il tempo minimo necessario di 72 ore. Le analisi vengono, infatti, condotte con metodi ufficiali normati e noti a tutte le strutture tecniche specializzate in analisi sui microinquinanti”.

Due depositi dove venivano accatastati rifiuti

E infatti, proprio di rifiuti si tratta. Quelli che sono bruciati domenica sera nei capannoni di Milano (in via Chiasserini) e Novate Milanese, dove i vigili del fuoco hanno lavorato per due giorni consecutivi per riuscire a spegnere i roghi. Due depositi dove venivano accatastati i rifiuti, operazioni su cui stanno indagando le forze dell’ordine. Il fumo ha avvolto le zone anche ieri, quando le operazioni dei pompieri sono continuate con diversi mezzi.

Ora, l’odore di quei rifiuti incendiati si sta spargendo ovunque, anche a Buccinasco, come spiega il sindaco Rino Pruiti: “L’odore è quello dei roghi di quei capannoni. Il vento rende vicine zone lontane anche chilometri”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente