Giornale dei Navigli > Cronaca > Da Napoli a Milano per rapinare banche: arrestata banda VIDEO
Cronaca Naviglio grande -

Da Napoli a Milano per rapinare banche: arrestata banda VIDEO

Gli agenti della Squadra mobile di Milano questa mattina hanno arrestato i cinque componenti.

arrestata banda

Da Napoli a Milano per rapinare banche: arrestata banda.

Da Napoli a Milano per rapinare banche: arrestata banda

MILANO – Un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per cinque persone, accusate di aver rapinato due banche a Milano tra marzo e maggio del 2018.

Cinque arresti questa mattina

A eseguirla, gli agenti della Squadra mobile di Milano che questa mattina hanno arrestato i cinque componenti della banda. Fondamentale la collaborazione con i colleghi della Mobile partenopea. Gli arrestati, tutti napoletani, erano arrivati a Milano per mettere a segno i colpi rapinando gli istituti di credito del capoluogo.

Maggiori dettagli sull’operazione diffusi

Fondamentale per individuare e arrestare i rapinatori, la collaborazione con il Commissariato di Giugliano (Napoli) che ha consentito di arrestare tre componenti della banda responsabile di aver rapinato due banche a Milano, per un bottino complessivo superiore a un milione di euro. La tecnica utilizzata era sempre la stessa: la banda individuava un ingresso secondario dell’istituto di credito, segava le grate di protezione e rimuoveva gli infissi, per poi introdursi all’interno della banca. Le indagini della Squadra Mobile di Milano hanno consentito di individuare i veicoli che venivano usati per le rapine, di accertare la presenza fisica degli autori nella città in concomitanza con le rapine consumate e di delineare i compiti che ogni membro svolgeva nell’associazione caratterizzata da una organizzazione prestabilita.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente