Giornale dei Navigli > Cronaca > Morte del 29enne dopo volo nel Naviglio: la causa è caduta accidentale
Cronaca Corsico Trezzano -

Morte del 29enne dopo volo nel Naviglio: la causa è caduta accidentale

Le ferite riportate dal giovane sono state provocate dai tentativi di tirarsi fuori dalle acque gelide del canale e non da una rissa, almeno secondo le prime immagini dei video delle telecamere.

morte del 29enne

Morte del 29enne dopo volo nel Naviglio: la causa è caduta accidentale.

Morte del 29enne dopo volo nel Naviglio: la causa è caduta accidentale

CORSICO – Morte accidentale. Dalle prime ricostruzioni dei militari di Corsico, la scomparsa del 29enne ucraino causata da un’ipotermia dopo essere finito nel Naviglio, all’altezza dell’Alzaia Trieste, è da ricondurre a una caduta accidentale nel canale. Il giovane era finito in come all’ospedale San Carlo.

Nessuna aggressione

Non ci sono infatti, almeno a una prima ricostruzione, segni che possano far pensare a un’aggressione. Le ferite riportate dal giovane sono state provocate dai tentativi di tirarsi fuori dalle acque gelide del canale e non da una rissa, almeno secondo le prime immagini dei video delle telecamere che hanno registrato gli ultimi momenti di vita del 29enne.

La spiegazione del fratello non è convincente

Il ragazzo che era con lui, forse il fratello, non è stato ancora in grado di dare una spiegazione convincente, ma pare che i due tornassero da una festa, per celebrare il compleanno del ragazzo deceduto e quindi avevano probabilmente esagerato con l’alcool.

L’autopsia chiarirà il tutto

Sarà l’autopsia a chiarire tutti i punti ancora bui sulle indagini, anche un eventuale, ma poco probabile, coinvolgimento nell’incidente di giovedì sera a Pieve Emanuele, con il pirata della strada scappato dopo aver provocato uno scontro mortale.

Francesca Grillo

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente