Giornale dei Navigli > Cronaca > Matrimonio truffa scoperto dai carabinieri a Paullo, “sposo” 26enne arrestato
Cronaca San Donato Sud Milano -

Matrimonio truffa scoperto dai carabinieri a Paullo, “sposo” 26enne arrestato

L'uomo, che mirava ad ottenere il permesso di soggiorno, era stato espulso nel febbraio del 2017.

Matrimonio truffa

Matrimonio truffa scoperto dai carabinieri a Paullo, “sposo” 26enne arrestato.

Matrimonio truffa scoperto dai carabinieri a Paullo, “sposo” 26enne arrestato

PAULLO – Un pregiudicato albanese di 26 anni, che nel febbraio 2017 era stato espulso e accompagnato alla frontiera dalle autorità italiane, è stato arrestato dai carabinieri nella mattina di  giovedì 31 gennaio mentre stava per sposarsi nella sala comunale di Paullo, comune dove l’uomo risiedeva prima di essere allontanato.

La truffa

Il matrimonio truffa con il solo scopo di far acquisire la cittadinanza italiana allo sposo ed una somma di denaro e droga alla sposa che, dopo il fatidico sì, non avrebbe rivisto mai più quello che era diventato il suo coniuge è stato scoperto grazie alle indagini condotte dagli agenti della compagnia locale.

L’arresto e le denunce

I militari sapevano che il 26enne, noto per vicende di droga, era rientrato in Italia, ma non erano riusciti a rintracciarlo, finché è arrivata la segnalazione del suo matrimonio. La sposa sarebbe stata una 22enne tossicodipendente, italiana ma di origini moldave, che avrebbe accettato di sposare il 26enne in cambio di droga e soldi. Alle 10 di mattina dello scorso giovedì, poco prima del fatidico ‘sì’, i carabinieri sono entrati nella sala. L’albanese è stato arrestato per essere rientrato in Italia, mentre sono stati denunciati per favoreggiamento la 22enne, i genitori di lei, i genitori del futuro sposo e i due testimoni.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente