Giornale dei Navigli > Cronaca > Ladri al campo Scirea portano via il defibrillatore della Polisportiva – FOTO
Cronaca Buccinasco -

Ladri al campo Scirea portano via il defibrillatore della Polisportiva – FOTO

L'episodio dopo l'appello della società a non aderire a una raccolta fondi non autorizzata.

ladri al campo scirea

Ladri al campo Scirea portano via il defibrillatore della Polisportiva.

Ladri al campo Scirea portano via il defibrillatore della Polisportiva

BUCCINASCO – Persone senza scrupoli, che non hanno esitato neanche davanti a presidi di emergenza, che salvano le vite. E considerando il luogo, cioè la Polisportiva di Buccinasco, dove giocano soprattutto ragazzi e bambini, si tratta in particolare di giovani vite. Neanche davanti all’ipotesi di una tragedia i ladri si sono fermati.

La dinamica

Hanno spaccato la grata di una delle finestre sul lato della struttura e sono entrati all’interno della sede di via Gramsci, nel campo Scirea. Hanno divelto l’apertura e si sono introdotti per rubare cose di poco valore, poi si sono diretti verso il defibrillatore, lo hanno staccato dal supporto e lo hanno portato via.

Il defibrillatore

Un furto che avviene a pochi giorni dall’appello proprio della Polisportiva che informava i cittadini di non dare soldi a una società che stava raccogliendo denaro (senza l’accordo con la Polisportiva) proprio per comprare un defibrillatore all’associazione. Il gruppo di Buccinasco aveva invitato i cittadini a prestare attenzione, perché nessuna raccolta era stata autorizzata dalla società dello Scirea per l’acquisto dello strumento. Oggi la triste scoperta: l’unico defibrillatore già in possesso del gruppo storico di Buccinasco è stato portato via.

FG

Leggi anche Ancora vandali al campo Scirea di Buccinasco. “Basta, non ce la facciamo più” (FOTO)

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente