Giornale dei Navigli > Cronaca > Inseguimento Trezzano, fondamentale la segnalazione di un cittadino
Cronaca Trezzano -

Inseguimento Trezzano, fondamentale la segnalazione di un cittadino

I due, tentando di guadagnarsi la fuga dall’arresto, hanno iniziato una folle corsa per le vie di Trezzano.

Inseguimento Trezzano

Inseguimento Trezzano, fondamentale la segnalazione di un cittadino.

Inseguimento Trezzano, fondamentale la segnalazione di un cittadino

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Ad aiutare le forze dell’ordine nella cattura dei due nomadi residenti al campo di Muggiano è stato un cittadino che ha segnalato la presenza di un’auto sospetta, una Skoda, in via Verdi. Indicazioni preziose che hanno portato i militari a inseguire la macchina, intestata a un prestanome, per le vie di Trezzano e di concludere l’intervento in via Turati.

Chi sono gli arrestati

A bordo, un 38enne e un ragazzino di 16 anni, accusati ora di furto aggravato, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di veicolo militare. I due, infatti, tentando di guadagnarsi la fuga dall’arresto, hanno iniziato una folle corsa per le vie di Trezzano e una volta raggiunti dai militari della Compagnia di Corsico guidati dal capitano Pasquale Puca, li hanno speronati, dopo essersi fatti largo danneggiando altre auto private parcheggiate lungo le strade trezzanesi.

L’inseguimento e la perquisizione

I militari, feriti anche se in modo non preoccupante, sono riusciti a bloccare i ladri, chiudendo la strada, e hanno subito perquisito la macchina: dentro, hanno trovato gioielli, soldi e borse di valore, provento del furto appena compiuto in via Giordano Bruno. Non è tutto: i due avevano anche a disposizione una paletta segnaletica solitamente usata dalle forze dell’ordine, un lampeggiante per veicoli militari, due radio portatili e un foglio con segnate tutte le frequenze in uso alle forze dell’ordine di tutta la Lombardia. Nascosti nel bagagliaio, anche diversi attrezzi per scassinare porte e finestre e mettere a segno i furti. Il 38enne è stato portato al carcere di San Vittore, dopo la celebrazione del rito per direttissima, mentre il ragazzino è finito al Beccaria.

Francesca Grillo

Leggi anche FLASH Inseguimento a Trezzano tra carabinieri e due nomadi di Muggiano

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente