Giornale dei Navigli > Cronaca > Risse, aggressioni e schiamazzi: il locale Tamaris chiuso per sempre
Cronaca Rozzano -

Risse, aggressioni e schiamazzi: il locale Tamaris chiuso per sempre

I cittadini esasperati avevano chiesto più volte che si adottassero provvedimenti

rissa al tamaris

Risse, aggressioni e schiamazzi: il locale Tamaris chiuso per sempre.

Risse, aggressioni e schiamazzi: il locale Tamaris chiuso per sempre

ROZZANO – “Il Tamaris è stato definitivamente chiuso”.

L’assessore Moro

Ad annunciarlo sui social l’assessore Pietro Moro, dopo un lungo scambio di opinioni con i portavoce del Comitato dei cittadini che ha denunciato ripetutamente una situazione di “degrado continuo, dove le forze dell’ordine sono costrette a intervenire praticamente tutte le sere per arginare risse ed evitare aggressioni”, hanno riferito per mesi i cittadini della zona, stanchi di “trovare ogni mattina i segni dell’inciviltà, vetri e sporcizia, oltre a ubriachi che girano e si prendono a coltellate in mezzo alla strada”.

Del Gaizo del Comitato dei Cittadini

“Anche il Movimento 5 Stelle aveva fatto diverse istanze per chiedere la modifica dell’ordinamento della polizia urbana e una mozione che non è stata discussa in consiglio comunale sul controllo h24 degli agenti della polizia locale”, commenta l’attivista Marco Del Gaizo che fa parte del Comitato dei cittadini. Al centro della discussione, le attività del locale Tamaris, una discoteca notturna che si nascondeva dietro l’autorizzazione concessa per un circolo culturale.

Situazione insostenibile

Teatro di risse, aggressioni e violenze, i cittadini ne avevano chiesto più volte la chiusura avvenuta, fino a ora, solo in modo temporaneo, grazie all’intensa attività dei carabinieri di Rozzano, costretti a intervenire di continuo. “Finalmente possiamo annunciare la chiusura definitiva del  locale Tamaris di via Monte Penice, come ha anticipato l’assessore Moro sui social – commentano dal Comitato –. Ciò avviene a più di tre anni di distanza dal primo esposto, dopo quattro articoli di giornale, tre post di protesta presentati da questo Comitato di Quartiere e grazie alle segnalazioni di tanti residenti esasperati.

Si attende l’ufficialità sul sito comunale

Evidentemente la situazione era ormai andata oltre ogni limite per la clientela pericolosa e il ripetersi delle risse, con ferimento di persone e danneggiamenti alle proprietà – proseguono dal Comitato –. Confidiamo di non dover assistere alla riapertura di un’attività analoga, come avvenuto in passato, e restiamo comunque in attesa di vedere confermata la bella notizia anche sul sito del Comune, oltre ad avere garanzia che proseguirà l’impegno per controllare la regolarità delle attività svolte da circoli privati e associazioni sul nostro territorio”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente