Giornale dei Navigli > Cronaca > Furto al bar: oltre 20mila euro di merce rubata e locale distrutto
Cronaca Cesano Boscone -

Furto al bar: oltre 20mila euro di merce rubata e locale distrutto

I dipendenti che hanno attaccato il servizio intorno alle 4.30, si sono trovati davanti i resti del saccheggio.

furto al bar

Furto al bar: oltre 20mila euro di merce rubata e locale distrutto.

Furto al bar: oltre 20mila euro di merce rubata e locale distrutto

CESANO BOSCONE – Un danno enorme, su cui proprietaria e lavoratori stanno ancora facendo i conti. Sicuramente oltre i 20mila euro, a cui bisogna aggiungere i costi per riparare la struttura: dalla porta a vetri dell’ingresso spaccata, al muro preso a sprangate, fino al sistema di videosorveglianza messo fuori uso.

Un danno enorme

A subire il furto, il Café de Marie di via Grandi dove i lavoratori che hanno iniziato il turno lunedì mattina presto, prima delle 5, si sono trovati davanti vetri frantumati, pezzi di calcinacci e tutte le sigarette, gratta e vinci e valori bollati spariti. Un danno di oltre 20mila euro, solo di merce rubata. Non è tutto: i ladri, probabilmente una banda, ha spaccato la porta a vetri dell’ingresso con una mazza, poi si è diretta al piano inferiore. Per accedere agli scomparti dove erano custoditi i tabacchi, la banda ha preso a martellate un muretto. Poi, dopo aver saccheggiato l’intero locale, ha provato a smurare la cassaforte ma senza riuscirci.

La banda ha agito in circa 2 ore

Per timore di essere scoperti, la prima cosa che hanno fatto è stata quella di disattivare tutti i sistemi di videosorveglianza e di allarme, studiati per segnalare la presenza di estranei all’interno del locale. Hanno strappato i router e li hanno portati via, insieme alle immagini che li immortalavano durante il colpo. “Un danno enorme – commenta la proprietaria Maria Fede –. Oltre a quello che ci hanno rubato, ai danni alla struttura e ai sistemi di sicurezza, dobbiamo mettere in conto anche il fatto di non aver potuto aprire per diverse ore il locale, per poter sistemare tutto e riattivare i sistemi informatici ed elettronici”. La banda ha agito in un arco di tempo di massimo un paio d’ore: gli impiegati dell’ultimo turno hanno lasciato il locale intorno alle 2.30, dopo aver pulito la sala, a bar chiuso. I primi, che attaccano il servizio intorno alle 4.30, si sono trovati davanti i resti del saccheggio.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente