Giornale dei Navigli > Cronaca > Furgone in via Salieri: dentro tre tonnellate e mezzo di alluminio rubato
Cronaca Buccinasco -

Furgone in via Salieri: dentro tre tonnellate e mezzo di alluminio rubato

La segnalazione di un cittadino. Furgone e carico di lingotti provengono da due furti diversi.

alluminio rubato

Furgone in via Salieri: dentro tre tonnellate e mezzo di alluminio rubato

Furgone in via Salieri: dentro tre tonnellate e mezzo di alluminio rubato

BUCCINASCO – Lo hanno trovato parcheggiato lungo via Salieri, ancora pieno dei lingotti di alluminio portati via a una ditta in provincia di Pavia. Il camion, invece, lo avevano rubato a un’azienda di Pieve Emanuele.

Allertati da un cittadino

Due furti risolti in un colpo solo, grazie all’intervento della polizia locale di Buccinasco. Gli agenti si sono mossi dopo una segnalazione ricevuta da un cittadino, sono andati sul posto e hanno trovato il mezzo.

423 lingotti per migliaia di euro

Hanno fatto tutte le verifiche, scoprendo la provenienza del camion e della merce: entrambi i furti erano stati denunciati alcuni giorni fa. Dentro, 423 lingotti, per un peso complessivo di tre tonnellate e mezzo e un valore di migliaia di euro. Gli agenti della polizia locale, guidati dal comandante Matteo Lai, hanno messo in sicurezza il camion, sequestrando sia il mezzo che la merce trovata all’interno. Ora sono sulle tracce dei ladri.

Il commento del sindaco

“Ringrazio il comandante Lai e gli agenti di polizia locale di Buccinasco – dichiara il sindaco Rino Pruiti – per l’operazione condotta con grande solerzia e impegno, a tutela dei cittadini. Fondamentale la segnalazione di un residente che ha allertato le forze dell’ordine e ha così permesso di scoprire due furti in modo che la merce possa essere restituita ai legittimi proprietari. Un ottimo esempio di dovere civico e controllo del territorio. Ringrazio infine anche i volontari della Protezione Civile che hanno collaborato a scaricare il materiale sequestrato”.

F.G.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente