Giornale dei Navigli > Cronaca > Due donne derubano anziano in panetteria, tentano la fuga ma si trovano davanti la polizia VIDEO
Cronaca Naviglio grande -

Due donne derubano anziano in panetteria, tentano la fuga ma si trovano davanti la polizia VIDEO

Si tratta di due cittadine bulgare di 33 e 46 anni che dovranno ora rispondere dell’accusa di furto con destrezza.

derubano anziano in panetteria

Due donne derubano anziano in panetteria, tentano la fuga ma si trovano davanti la polizia.

Due donne derubano anziano in panetteria, tentano la fuga ma si trovano davanti la polizia

MILANO – Il video immortala tutta la scena: un anziano è in attesa di ritirare il sacchetto di prodotti ordinati all’interno di una panetteria, tira fuori il portafoglio per pagare, poi lo rimette in tasca. Nel frattempo due donne si avvicinano, si accalcano, ordinano anche loro alla commessa, tentano di distrarlo con gesti veloci.

La messa in scena e sorpresa fuori dalla porta

Pochi istanti: il tempo di sfilargli il portafoglio dalla tasca e di prelevare i soldi. Poi lo buttano per terra, appena l’anziano fa per uscire dal negozio. Lo consegnano alla commessa che richiama subito il cliente. Le due ladre si avvicinano alla porta, pronte a darsi alla fuga con in tasca i soldi, ma di fronte si trovano gli agenti della Squadra Mobile che, insospettiti da strani movimenti delle donne, hanno seguito le ladre in via Torino e hanno assistito alla scena, arrestandole in flagranza. Si tratta di due cittadine bulgare di 33 e 46 anni che dovranno ora rispondere dell’accusa di furto con destrezza. Gli accertamenti dovranno fare luce su altri casi simili capitati ad anziani, le vittime prese di mira dalle ladre.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente