Giornale dei Navigli > Cronaca > L’insegnamento di Davide, sconfitto dal cancro a 28 anni: “Vivete ogni istante”
Cronaca Trezzano -

L’insegnamento di Davide, sconfitto dal cancro a 28 anni: “Vivete ogni istante”

I suoi funerali saranno celebrati mercoledì 14 novembre alle 11 nella chiesa di San Lorenzo a Trezzano.

sconfitto dal cancro

L’insegnamento di Davide, sconfitto dal cancro a 28 anni: “Vivete ogni istante”.

L’insegnamento di Davide, sconfitto dal cancro a 28 anni: “Vivete ogni istante”

TREZZANO SUL NAVIGLIO – “Hai combattuto per sei anni contro questo male schifoso. Hai vinto tante battaglie ma lui questa volta ha vinto la guerra. Te ne sei andato con la forza, la dignità e la voglia di chi non molla mai. Hai lottato fino all’ultimo battito, come solo tu potevi fare”. Un giorno nero per Trezzano che perde due giovanissimi. Prima Carola, la bambina di 9 anni la cui scomparsa a causa di una leucemia ha lasciato tutti senza parole, solo un forte dolore. Poi Davide Di Muccio, 28 anni compiuti da un paio di mesi.

Mercoledì 14 i funerali

I suoi funerali saranno celebrati mercoledì 14 novembre alle 11 nella chiesa di San Lorenzo a Trezzano. Anche lui non ce l’ha fatta, e il male contro cui lottava lo ha piegato, dopo anni passati a combattere con tutta la forza del mondo. Il sorriso grande, che usciva brillante da quella barba scura, il cappellino sulla testa. “Troverò sempre una ragione per sorridere”, scriveva sui social. E poi quel post: “Cancro: due sillabe, una vita in frantumi, una condanna, forse una lezione di vita. Dura da accettare ma forse chissà indispensabile per iniziare a cambiare. Chi conosce la mia storia la definisce una tragedia, una disgrazia. Io semplicemente dico che è esperienza”.

“Lui dava forza a noi”

L’ha sempre vissuta così, Davide, come raccontano gli amici: col sorriso, con la voglia di vivere ogni singolo istante, “era lui che dava forza a noi”. “Davide era un’anima unica, di quelle che ti entrano nel cuore come un uragano. Siamo tutti spezzati e svuotati. Un vuoto immenso, che travolge”, racconta chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. “Resterai sempre in quella parte di cuore dove si conservano le cose belle, speciali”. E ancora, “Davide, sorridi. Sorridi come sorridevi sempre, sorridi da lassù. Sorridi nella notte, così che tu possa illuminare tutto quando sentiamo il buio dentro, quando ci mancherai di più”.

“La vita è troppo breve per essere infelici”

Alla fine Davide ha lottato come un guerriero, circondato dall’amore di chi aveva il privilegio di stargli vicino. Alla fine Davide è stato la forza di tutti, anche nei momenti peggiori. Alla fine, è stato un esempio. Fino alla fine. “La vita è breve – diceva Davide –. Portare rancore toglie tempo alla felicità. Ridi, ogni volta che puoi. Chiedi scusa quando dovresti. Lascia andare ciò che non puoi cambiare. Ama profondamente e perdona velocemente. Corri i tuoi rischi e dona tutto a te stesso senza remore. Accetta il buono e il cattivo, goditi ogni istante. La vita è troppo breve per essere infelici”.

Francesca Grillo

Leggi anche Carola volata in cielo, non ce l’ha fatta la principessa guerriera di 9 anni

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente