Giornale dei Navigli > Cronaca > Circo in città, scoppia la polemica tra gli animalisti
Cronaca Corsico -

Circo in città, scoppia la polemica tra gli animalisti

“Non sono solo i leoni in gabbia, ma anche cavalli e cani, costretti a esibirsi per un divertimento senza senso”.

circo animalisti

Circo in città, scoppia la polemica tra gli animalisti.

Circo in città, scoppia la polemica tra gli animalisti

CORSICO – L’arrivo del circo in città non ha reso felici gli animalisti che da subito si sono schierati contro “una barbaria inutile. Ci si può divertire anche senza utilizzare animali”.

Regolamento cittadino

Si riferiscono al circo Città di Roma che ha montato il tendone nell’area ex Stella nei giorni scorsi e ha aperto al pubblico venerdì sera. Il circo porta in giro per l’Italia da diverse generazioni lo spettacolo dove sono presenti anche leoni, cavalli e cani. Ma a Corsico la coppia di leoni non è presente, “perché il regolamento cittadino lo vieta”, spiegano dal circo. Ma la presenza di cavalli e cagnolini solleva comunque polemiche tra chi si batte per la loro tutela.

“Un divertimento senza senso”

“Non sono solo i leoni in gabbia, ma anche cavalli e cani, costretti a esibirsi per un divertimento senza senso”, lamentano gli animalisti che vorrebbero un circo senza più la presenza di animali, ma solo con giocolieri, trapezzisti e pagliacci. Tra questi, c’è anche Anna Corbani, punto di riferimento sul territorio, presidente dell’associazione Tom&Jerry e in prima linea quando si parla di tutela di animali. “Bisogna smetterla di pensare al circo come esibizione di animali – commenta –. Ci si può divertire benissimo anche senza. Per chi vuole vedere i cavalli, può recarsi in qualche bella cascina o fattoria. Non mentre si esibiscono per farci divertire”.

Il circo: “Gli animali sono come componenti della famiglia, trattati benissimo”

Corbani, che condanna i circhi con gli animali, ha intenzione di “fare un sopralluogo all’interno e all’esterno della struttura, per vedere in che condizioni e come vengono trattate queste bestiole”; spiega. Ma il circo, che era già passato attraverso questa polemica in altre città, ha spiegato anche sui social che gli animali che fanno parte dello show “sono come componenti della famiglia, trattati benissimo”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente