Giornale dei Navigli > Cronaca > Caso di dengue, ecco cosa fare per prevenire il contagio
Cronaca Buccinasco -

Caso di dengue, ecco cosa fare per prevenire il contagio

Il sindaco Rino Pruiti ha immediatamente attivato il protocollo di Ats e firmato un’ordinanza.

caso di dengue

Caso di dengue, ecco cosa fare per prevenire il contagio.

Caso di dengue, ecco cosa fare per prevenire il contagio

BUCCINASCO – Dopo la comunicazione del caso di dengue, il sindaco Rino Pruiti ha immediatamente attivato il protocollo di Ats e firmato un’ordinanza. Ecco di cosa si tratta:

Il sindaco ordina

1. l’effettuazione il giorno 11 luglio 2019 alle ore 10.30 un intervento urgente di disinfestazione mediante trattamento adulticida e larvicida nelle aree pubbliche e private, nel luogo del soggiorno del malato in via Morandi 11 e nelle aree pubbliche e private circostanti l’abitazione del soggetto per un raggio di 200 metri, con ripetizione dell’intervento entro 3 giorni il 15 luglio 2019 alle ore 10.30;

2. che ai fini di quanto al precedente punto sia consentito agli addetti alla disinfestazione incaricati dall’Amministrazione comunale l’accesso alle aree verdi di pertinenza degli edifici e/o proprietà private per effettuare i trattamenti;

3. che siano rimossi a cura e onere dei proprietari e/o utilizzatori delle aree i focolai larvali (qualsiasi tipo di ristagno di acqua presente in sottovasi, recipienti, annaffiatoi., che dovranno essere svuotati e mantenuti asciutti). I focolai inamovibli (cisterne d’acqua) dovranno essere coperti con coperchi ermetici o reti antinsetto;

4. che sia limitata il più possibile la frequenza degli interventi di innaffiatura di giardini e aree verdi, al fine di consentire una maggiore efficacia degli interventi.

Misure cautelari

Il sindaco dispone inoltre che durante l’esecuzione dei trattamenti si provveda all’adozione delle seguenti misure di precauzione:

– chiusura delle finestre e delle porte;

– sospensione del funzionamento degli impianti di ricambio dell’aria;

– ritiro della eventuale biancheria stesa all’esterno degli edifici;

– ricovero al chiuso degli animali domestici e protezione con teli di plastica dei loro ricoveri all’aperto e delle suppellettili, come ciotole e abbeveratoi;

– protezione di frutta e verdura degli orti. Per consumare frutta e verdura irrorate sarà necessario aspettare alcuni giorni, dovranno essere lavate abbondantemente e la frutta dovrà essere sbucciata. In caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida, lavare abbondantemente la parte del corpo interessata con acqua e sapone.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente