Giornale dei Navigli > Cronaca > Attraversa l’autostrada A1 a piedi: travolto e ucciso da una macchina
Cronaca San Donato -

Attraversa l’autostrada A1 a piedi: travolto e ucciso da una macchina

Investito da un’auto che stava percorrendo il tratto di strada tra San Donato e San Giuliano.

travolto e ucciso

Attraversa l’autostrada A1 a piedi: travolto e ucciso da una macchina.

Attraversa l’autostrada A1 a piedi: travolto e ucciso da una macchina

SAN DONATO MILANESE – Un gesto assurdo che si è rivelato fatale. Un uomo ha attraversato a piedi l’autostrada A1, ieri sera, poco prima delle 23, ed è stato investito da un’auto che stava percorrendo il tratto di strada tra San Donato e San Giuliano.

Impatto violentissimo

Un impatto violentissimo: l’uomo è stato sbalzato ed è finito sull’asfalto. Immediato l’intervento dei sanitari che sono intervenuti con un’ambulanza e un’automedica inviata dalla centrale operativa del 112. Ma le ferite erano troppo gravi e i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

L’autista in ospedale sotto choc

Alla guida della macchina che ha investito l’uomo, un 55enne che è stato portato in ospedale sotto choc, ma per fortuna non ha riportato ferite. La Polstrada sta seguendo le indagini per capire l’identità della vittima, ancora sconosciuta, e risalire ai possibili motivi che lo hanno spinto a compiere un gesto del genere.

A poche ore dall’altra tragedia sulla A7

Una notizia tragica che arriva a poche ore dalla morte del 42enne Cristian Venuti residente a Zerbolò, provincia di Pavia, travolto e ucciso ieri mattina sulla A7 dopo che era sceso dall’auto in seguito a un tamponamento.

LEGGI ANCHE:

 Incidente sull’A7: morto un 42enne

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente