Giornale dei Navigli > Cronaca > Andrea morto a 23 anni in un incidente, la famiglia lancia un appello
Cronaca Naviglio grande -

Andrea morto a 23 anni in un incidente, la famiglia lancia un appello

Sarebbe veramente importante cercare di ricostruire gli ultimi attimi di vita di Andrea.

Andrea morto a 23 anni in un incidente, la famiglia lancia un appello.

Andrea morto a 23 anni in un incidente, la famiglia lancia un appello

MILANO – Un drammatico incidente su cui le forze dell’ordine stanno ancora indagando per cercare di chiarire ogni aspetto della terribile vicenda.

L’incidente

Andrea Alessandro Baldassin, 23 anni, è morto domenica notte, poco prima delle 3: per cause ancora in fase di accertamento, ha perso il controllo del suo scooter Honda, è stato sbalzato dalla sella e ha sbattuto violentemente contro il new jersey. Stava percorrendo via Santa Sofia, in direzione via Francesco Sforza. Le ferite e il trauma cranico riportato nel violentissimo impatto erano troppo gravi e a nulla è valsa la corsa in ospedale: Andrea non ce l’ha fatta.

L’appello

Ancora oscuri i contorni della vicenda e la famiglia non si dà pace finché non si riuscirà a capire tutta la verità su come siano andate effettivamente le cose. Per questo, Davide Baldassin, famigliare della vittima, ha diffuso tramite social un messaggio che chiede di condividere il più possibile: “Vi chiedo di contattarmi o contattare la mia famiglia riguardo all’incidente avvenuto la notte tra l’8 e il 9 di giugno in via Santa Sofia a Milano.

La richiesta di condivisione

Vi prego con tutto il cuore di contattarci, se volete restare nell’anonimato contattare la polizia municipale di Milano e comunque di fare girare questo post”. Con la speranza che qualcuno possa aiutare la famiglia per cercare di ricostruire gli ultimi attimi di vita di Andrea.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente