Giornale dei Navigli > Cronaca > Ancora in fin di vita il corsichese caduto nella Muzza
Cronaca Corsico -

Ancora in fin di vita il corsichese caduto nella Muzza

E' stato trasportato in condizioni gravissime con l’elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

corsichese caduto

Lotta ancora tra la vita e la morte il 17enne corsichese caduto nella Muzza sabato 19 maggio e trascinato dalla corrente del fiume d’Adda per quasi due chilometri all’altezza di Cassano d’Adda.

Ancora in fin di vita il corsichese caduto nella Muzza

Il giovane era arrivato con due amici in treno e con le bici avevano raggiunto l’Isola Borromeo. Qui, nonostante il divieto di balneazione (qui la notizia dei nostri colleghi de lamartesana.it), i tre si erano tuffati nell’acqua. Il giovane si trovava su un materassino gonfiabile, che all’improvviso lo ha disarcionato. E’ stato trasportato dalla corrente, mentre gli amici hanno dato l’allarme.

I soccorsi

Immediati i soccorsi. Sul posto due elicotteri, uno del 118 e l’altro dei Vigili del fuoco, i  sommozzatori  e i carabinieri. Il corpo è stato avvistato a un paio di chilometri di distanza.

In ospedale

Dopo un tentativo di rianimazione effettuato sul posto, è stato trasportato in fin di vita con l’elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Qui è stato sottoposto al trattamento dell’Ecmo. E’ al momento ancora ricoverato in terapia intensiva e le sue condizioni sono gravissime.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente