Giornale dei Navigli > Cronaca > Addio al disegnatore Mordillo, scomparso a 86 anni
Cronaca, Cultura e turismo Naviglio grande -

Addio al disegnatore Mordillo, scomparso a 86 anni

Morto nella notte tra venerdì e sabato, mentre si trovava in un ristorante a Palma di Maiorca con la famiglia.

Mordillo scomparso

Addio al disegnatore Mordillo, scomparso a 86 anni.

Addio al disegnatore Mordillo, scomparso a 86 anni

I colori vivaci, i personaggi divertenti, i messaggi sociali lanciati senza parole. L’arte del fumettista e illustratore Guillermo Mordillo era riconosciuta in tutto il mondo. Nato in Argentina nel 1932 è morto nella notte tra venerdì e sabato, mentre si trovava in un ristorante a Palma di Maiorca con la famiglia, dove ha accusato un malore.

Un’eredità artistica inestimabile

All’apice del successo negli anni Settanta, quando si è trasferito a New York e ha collaborato con importanti case di produzione cinematografica di animazione (per la Paramount ha lavorato sul personaggio di Popeye). Si è poi trasferito a Parigi dove ha continuato i suoi lavori per quotidiani, riviste e televisione. Celebri i suoi personaggi che raccontano la vita di coppia ma rappresentano anche animali stravaganti, come le giraffe che l’animatore amava disegnare.

La sua abilità e sensibilità è stata riconosciuta con numerose attestazioni e premi. I suoi personaggi hanno fatto il giro del mondo: dalle strisce sui giornali, ai biglietti di auguri, ai puzzle e poster, tanti gadget caratterizzati dalle sue storie speciali. Un linguaggio universale, quello dell’arte e dell’umorismo muto, sviluppato perché, come ha raccontato in un’intervista, non conosceva il francese quando si è trasferito a Parigi. I colori, gli occhi grandi, il naso pronunciato: i disegni di Mordillo hanno accompagnato intere generazioni.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente