Giornale dei Navigli > Cronaca > Addio ad Alessandro, morto sui campi da tennis: “Un uomo meraviglioso”
Cronaca Cesano Boscone -

Addio ad Alessandro, morto sui campi da tennis: “Un uomo meraviglioso”

Un uomo dall’animo generoso: donatore di sangue per Avis, aveva a cuore il prossimo.

addio ad alessandro

Addio ad Alessandro, morto sui campi da tennis: “Un uomo meraviglioso”

Addio ad Alessandro, morto sui campi da tennis: “Un uomo meraviglioso”

CESANO BOSCONE – “Viveva per la famiglia, adorava le sue bambine, amava la moglie. Un uomo buono”.

I messaggi di cordoglio

I ricordi degli amici di Alessandro Carulli parlano di una persona generosa, sorridente, “un papà meraviglioso”. Alessandro aveva compiuto 45 anni da un paio di mesi, si trovava in vacanza a Lido di Spina, frazione di Comacchio, in provincia di Ferrara. Giocava a tennis con un amico, aveva appena finito la partita, durata un’oretta, quando si è accasciato al suolo. Non c’è stato nulla da fare per l’uomo, neanche l’intervento dei soccorritori e dell’elicottero del 118 ha potuto salvargli la vita.

Alessandro

Ancora da chiarire le cause del decesso: ci penseranno gli esami autoptici, già disposti dal magistrato. Alessandro è morto sotto gli occhi dell’amata moglie, con cui si trovava in vacanza a casa di amici, dopo un anno trascorso al volante del suo taxi. Un lavoro che aveva scelto dopo aver gestito un bar. Alessandro svolgeva la professione di tassista con passione, “poi quando tornava a casa preparava la cena per tutta la famiglia”, racconta un vicino di casa. Nei ricordi degli amici, le passioni di Alessandro, come il calcio, che giocava sui campi di Cesano, dove viveva da sempre.

La sua generosità

Un uomo dall’animo generoso: donatore di sangue per Avis, aveva a cuore il prossimo. Sulle foto profilo, le scritte che testimoniano l’impegno di lotta contro le violenze sulle donne. Poi le immagini con la famiglia, con le sue principesse, le bambine di 4 e 8 anni che adoravano il papà. “Si faceva voler bene – ricorda chi lo conosceva –, ancora non riusciamo a credere che se ne sia andato così. Era una persona buona, un brav’uomo”. “Ci lascia tanti ricordi, ma anche un vuoto enorme”. “I suoi occhi e il suo sorriso. Saranno indimenticabili. Ci accompagneranno per sempre, nel ricordo di una persona speciale. Il cielo ha una stella in più”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente