Giornale dei Navigli > Cronaca > Condizioni critiche certificate: da abbattere il pioppo di via per Rovido
Cronaca Buccinasco -

Condizioni critiche certificate: da abbattere il pioppo di via per Rovido

La classe D assegnata dal risultato delle nuove analisi non lascia altra scelta

pioppo da abbattere

Condizioni critiche certificate: da abbattere il pioppo di via per Rovido

Condizioni critiche certificate: da abbattere il pioppo di via per Rovido

BUCCINASCO – Le perizie tecniche non lasciano alternative: il pioppo situato alla base del cavalcavia per Rovido va abbattuto.

Modificata la viabilità

Da domani, a partire dalle 9.30 (momento in cui partirà anche il senso unico alternato, per consentire l’intervento), gli addetti abbatteranno il grosso albero, a causa delle condizioni critiche certificate dalle analisi. “Viste le grandi dimensioni dell’albero e la posizione (tra la roggia con sede precaria e la strada), l’esemplare è stato costantemente monitorato. Già la perizia dello scorso anno sottolineava prime criticità, pertanto è stata affidata una nuova ciclica verifica dalla quale è risultato un drastico peggioramento.

I risultati delle nuove analisi

La nuova analisi ha ascritto il pioppo in classe D (estrema) che richiede necessariamente l’abbattimento. Le prospettive future dell’albero sono gravemente compromesse e intervento di riduzione del livello di pericolosità risulterebbe insufficiente”, spiegano dal Comune.

Il sindaco Pruiti

Nessun’altra possibile scelta, sottolinea il sindaco Rino Pruiti che evidenzia la “precarietà delle condizioni dell’albero che aggrava molto il rischio di caduta e di impatto su una strada abitualmente attraversata da traffico intenso. Non possiamo mettere a repentaglio la sicurezza dei nostri cittadini”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente