Giornale dei Navigli > Attualità > “La via più inquinata della Lombardia”: cartellone rimosso perché crea allarmismo
Attualità Trezzano -

“La via più inquinata della Lombardia”: cartellone rimosso perché crea allarmismo

Le motivazioni: “Fonte di turbativa e allarmismo sociale per la salute pubblica”.

cartellone rimosso

“La via più inquinata della Lombardia”: cartellone rimosso perché crea allarmismo.

“La via più inquinata della Lombardia”: cartellone rimosso perché crea allarmismo

TREZZANO SUL NAVIGLIO – “Benvenuti nella via più inquinata della Lombardia”, la scritta sullo striscione appeso tra due pali, all’ingresso di via Indipendenza.

Lo striscione apparso ieri

Di fianco alla frase, due simboli uguali: “Salviamo Trezzano – Marchesina Centro Storico Zingone – Unione comitati quartiere”. Lo striscione è apparso ieri, ma appeso è durato poche ore. Il tempo dell’intervento della polizia locale che ha dato disposizioni per farlo rimuovere.

Cartellone rimosso

Le motivazioni: “Fonte di turbativa e allarmismo sociale per la salute pubblica”. “Si trattava di uno striscione dai contenuti allarmistici – dichiara l’Amministrazione comunale, con un chiaro fine propagandistico. Il problema dell’inquinamento a Trezzano, come nel resto della pianura lombarda, va affrontato in modo serio, non con comportamenti e azioni irresponsabili che hanno l’unico scopo di screditare chi governa e fare terrorismo psicologico”, commentano dal Comune che precisa: L’Amministrazione non ha nulla contro i comitati cittadini, ma non può tollerare che siano manovrati per fini elettorali e siano passibili di procurato allarme”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente