Giornale dei Navigli > Attualità > Trezzano più pulita: arrivano i cestini per la raccolta differenziata pubblica (FOTO)
Attualità Trezzano -

Trezzano più pulita: arrivano i cestini per la raccolta differenziata pubblica (FOTO)

Amsa ha messo a disposizione un autocarro a metano per lo svuotamento dei cestini. L'appello del sindaco Bottero.

Trezzano più pulita

Trezzano più pulita: arrivano i cestini per la raccolta differenziata pubblica.

Trezzano più pulita: arrivano i cestini per la raccolta differenziata pubblica

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Tenere Trezzano più pulita è un dovere di tutti e da oggi anche più semplice con i nuovi cestini sparsi sul territorio, posizionati (almeno per ora) nei punti più frequentati: davanti al Comune, in piazza San Lorenzo, al parco Clivia e al parco del Centenario. I nuovi cestini, forniti da Amsa, sono dotati di tre aperture, dove gettare vetro, carta, plastica (insieme al metallo), più uno scomparto per i mozziconi di sigaretta.

Il sindaco Bottero

“Ora tocca a noi utilizzarli correttamente, separando in modo appropriato i rifiuti”, ha commentato il sindaco Fabio Bottero. Per rendere più bella la città, viene in aiuto un altro strumento utile: oltre ai cestini che dovrebbero incoraggiare la raccolta differenziata, Amsa ha messo a disposizione un autocarro alimentato a metano che sarà utilizzato dagli operatori per lo svuotamento dei cestini.

I commenti sui social

“Una bella idea quella di mettere i cestini con le aperture differenziate – commentano i cittadini sui social – servirà soprattutto per evitare che gli incivili possano infilare nei cestini pubblici i sacchetti dell’immondizia di casa: i fori piccoli e separati dovrebbero scongiurare questo comportamento scorretto”. Qualcuno li vorrebbe, da subito, in tutto il paese.

L’assessore De Filippi

Ma il progetto di aumentarne il numero c’è: “Saranno posizionati anche davanti alla chiesa, in via San Cristoforo e alla farmacia in via Matteotti – precisa l’assessore all’Ambiente Cristina De Filippi –, li metteremo in altre zone, bisogna solo avere pazienza”.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente