Giornale dei Navigli > Attualità > Trasporto disabili, il Comune stanzia 40mila euro
Attualità Cesano Boscone -

Trasporto disabili, il Comune stanzia 40mila euro

Le informazioni per accedere al bando, aperto fino al 16 novembre.

trasporto disabili

Trasporto disabili, il Comune stanzia 40mila euro.

Trasporto disabili, il Comune stanzia 40mila euro

CESANO BOSCONE – Chi ha famigliari con gravi disabilità lo sa bene: accompagnarli tutti i giorni nei centri dove seguire le terapie o nei centri diurni può essere davvero impegnativo.

Lo stanziamento

Per questo, “abbiamo stanziato 40mila euro per sgravare, almeno in parte, le famiglie dalla spesa per il trasporto, dando la precedenza ai nuclei che non beneficiano di altri interventi assistenziali”, spiega l’assessore al Welfare locale Mara Rubichi.

Contributi una tantum

Il bando (aperto fino al 16 novembre) sarà disponibile per erogare contributi una tantum, fino a esaurimento dei fondi. Una sensibilità nei confronti del tema disabilità che Cesano, i cittadini, hanno dimostrato di avere sempre, forse proprio per la presenza dell’Istituto Sacra Famiglia che fa parte ormai del tessuto e che mette di fronte a queste realtà da sempre.

Un bando utile alla conoscenza del quadro disabilità

“Sul tema disabilità occorre, con umiltà, approfondire per avere una visione complessiva e aggiornata. Dobbiamo fare molta strada nel contesto socio-assistenziale”, commenta il sindaco Simone Negri che aggiunge: “Come Piano di Zona abbiamo intrapreso un prezioso lavoro di mappatura rispetto ai bisogni, soprattutto quelli di recente insorgenza. Questo bando – conclude – oltre a rappresentare un’attenzione per l’ingente carico delle famiglie, ci permetterà di conoscere meglio il complesso e delicato quadro relativo alla disabilità del territorio”.

Informazioni tecniche

Un po’ di informazioni tecniche: la misura è destinata alle persone con invalidità civile al 100% che frequentino regolarmente centri diurni o centri di terapia in maniera continuativa, con una certificazione ISEE per prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria non superiore ai 16mila euro. Il contributo non può essere richiesto da chi frequenta centri diurni a tariffa agevolata (per esempio i CDD della Fondazione Istituto Sacra Famiglia, il Don Gnocchi, per i quali il Piano di zona copre una quota parziale, il CSE di Corsico e il CDD di Trezzano sul Naviglio). Una commissione tecnica verificherà il possesso dei requisiti d’accesso oggettivi e l’idoneità delle domande presentate. La valutazione prevede l’analisi delle condizioni personali e familiari, riconoscendo la priorità a coloro i quali non beneficiano già di interventi diretti o indiretti o di sostegni integrativi di carattere assistenziale erogati gratuitamente dal Comune (o da altri Enti). Al termine, verrà stilata una graduatoria in base al punteggio raggiunto.

La domanda entro il 16 novembre

La domanda, debitamente compilata e corredata di tutta la documentazione richiesta, dovrà essere consegnata agli sportelli “Risparmia tempo” di via Vespucci 5, dal lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30, e al centro commerciale Auchan in via Don Sturzo 1, il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 19.30 e il sabato dalle 10 alle 13, oppure inviata via PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.cesano- boscone.mi.it.

Tutte le informazioni e la modulistica sul sito istituzionale www.comune.cesano-boscone.mi. it.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente