Giornale dei Navigli > Attualità > Sos Biblioteca: contro la chiusura serale raccolte 1047 firme
Attualità Corsico -

Sos Biblioteca: contro la chiusura serale raccolte 1047 firme

"Testimoniano come la questione sia sentita dai corsichese e non può essere ignorata"

sos biblioteca

Sos Biblioteca: contro la chiusura serale raccolte 1047 firme.

Sos Biblioteca: contro la chiusura serale raccolte 1047 firme

CORSICO – “Abbiamo chiesto un incontro al sindaco Filippo Errante e all’assessore Roberto Andreis: nessun riscontro”. Lo raccontano i cittadini che hanno dato vita al Comitato Sos Biblioteca, schierato contro il provvedimento del sindaco di anticipare la chiusura dei locali di via Buonarroti alle 20 invece delle 22.30.

“Una scelta che impoverisce la città”

Una scelta che aveva visto scendere in campo con un flash mob decine di studenti e cittadini che consideravano il provvedimento “una scelta che impoverisce la città”. Al loro fianco, anche i volontari dell’associazione Itaca, preoccupati per lo svolgimento del corso di italiano per stranieri che si teneva proprio in biblioteca. “Il sindaco ha detto che ci può lasciare le chiavi e gestire noi i locali dove tenere i corsi – avevano spiegato i volontari –.

Questione sicurezza

Il Comune, per giustificare il diktat, ne fa anche una questione di sicurezza, sostenendo che sono avvenuti episodi di vandalismo e altri atti che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Come possiamo quindi noi, semplici volontari, farci carico di un problema così grosso?”.

Luogo di incontro e scambio culturale

Inoltre, il gruppo auspicava un cambio di idea da parte del sindaco, in quanto “la biblioteca di sera diventa un luogo di incontro e scambio anche culturale. I ragazzi che vengono qui a studiare si fermano e aiutano gli stranieri. Tutte persone che magari lavorano e non possono venire in altri orari. Chiudere i locali prima significa privare la città di un posto per gli studenti e per tutta la comunità”.

Le firme raccolte

Le proteste sono continuate e avevano dato via a una raccolta firme. Risultato: 1047 firme raccolte per chiedere al sindaco di riaprire la biblioteca di sera. “Abbiamo chiesto un incontro l’8 ottobre: nessuna risposta – raccontano dal Comitato –. Il 24 ottobre abbiamo depositato al protocollo generale del Comune tutte le firme a sostegno della petizione per la riapertura serale. Contemporaneamente è stata sollecitata al sindaco la richiesta di un incontro per l’apertura di un dialogo con tutti i soggetti interessati, affinché la biblioteca torni a essere un importante luogo serale di cultura, di socializzazione e di integrazione per la città. Le 1047 firme raccolte in un breve lasso di tempo – proseguono dal Comitato – testimoniano come la questione sia sentita dai corsichesi e non può essere ignorata da parte di chi dovrebbe rappresentare gli interessi di una comunità”.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente