Giornale dei Navigli > Attualità > Seggiolini antiabbandono: multe dal 6 marzo per chi non si adegua
Attualità Naviglio grande Sud Milano -

Seggiolini antiabbandono: multe dal 6 marzo per chi non si adegua

Slittano di qualche mese le sanzioni per chi viene trovato non in regola.

Seggiolini antiabbandono

Seggiolini antiabbandono: multe dal 6 marzo per chi non si adegua.

Seggiolini antiabbandono: multe dal 6 marzo per chi non si adegua

Seggiolini antiabbandono: le multe scatteranno a marzo, il 6 marzo 2020 per precisione. La Commissione finanze della Camera ha infatti approvato un emendamento al decreto legge Fisco che fa slittare di qualche mese le sanzioni per chi viene trovato non in regola. Via libera dunque alla moratoria per chi non installa nell’automobile il meccanismo  sui seggiolini per i bambini fino a 4 anni.

Le multe scatteranno a marzo

Dopo il caos iniziato lo scorso 7 novembre, la corsa all’acquisto, le incertezze e le promesse, i passi avanti e le retormarcia repentine, ora finalmente c’è un po’ di chiarezza.

Seggiolini antiabbandono: cosa si rischia

Quindi cosa si rischierà dal 6 marzo 2020:  da questo di vista non ci  ci sono novità visto che sono state confermate le modalità e l’entità delle multe ovvero da 81 a 326 euro, più la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Le sovvenzioni statali

E sul fronte dei contributi? Anche qui si sono novità visto che è stato deciso di aumentare lo stanziamento , da uno  a 5 milioni di euro, per le famiglie per l’acquisto dei seggiolini o dei dispositivi da applicare ai seggiolini. Il contributo massimo per ogni acquisto rimane di 30 euro.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente