Giornale dei Navigli > Attualità > Riapertura Navigli, il sindaco Sala chiede i fondi all’Ue
Attualità Naviglio grande -

Riapertura Navigli, il sindaco Sala chiede i fondi all’Ue

"Per poter ottenere i fondi, l’unico modo è garantire una riapertura integrale dei Navigli"

riapertura navigli

Riapertura Navigli, il sindaco Sala chiede i fondi all’Ue.

Riapertura Navigli, il sindaco Sala chiede i fondi all’Ue

MILANO – Si dice ottimista il sindaco di Milano Beppe Sala, ma cauto e concreto, “sapendo che per la riapertura dei Navigli bisogna puntare sui fondi 2021-2027”, ha detto il primo cittadino meneghino dopo l’incontro a Bruxelles con il commissario Ue ai trasporti, Violeta Bulc.

Una riapertura integrale dei Navigli

Secondo Sala, per poter ottenere i fondi per il progetto, “l’unico modo è garantire una riapertura integrale, in quanto è necessario che diventi un progetto di mobilità”, ha spiegato. E ha aggiunto: “Il piano di apertura parziale garantisce l’aumento della sostenibilità, che aiuta a modificare il traffico milanese, ma non garantisce che, sia su persone sia su merci, anche la mobilità stessa portata dai Navigli cambi.

Si punta sul progetto iniziale

A questo punto – ha spiegato – proveremo a puntare direttamente a una riapertura integrale”. Insomma, il primo cittadino punta tutto sul progetto iniziale, accantonando la visione parziale del piano, per provare a incassare i fondi europei che consentiranno la realizzazione della riapertura integrale. Un progetto che è stato criticato dall’opposizione che lo ha definito uno “spreco di denaro”. Voce controcorrente: il leader del Carroccio Matteo Salvini che invece ne ha sottolineato l’importanza.

Leggi anche Riapertura Navigli, Salvini d’accordo con il sindaco Sala

Leggi anche Riapertura dei Navigli, niente fondi dalla Regione per il progetto

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente