Giornale dei Navigli > Attualità > Rave di Capodanno: blindati i capannoni dismessi del Sud Milano
Attualità San Donato Sud Milano -

Rave di Capodanno: blindati i capannoni dismessi del Sud Milano

Piombate porte e finestre delle strutture abbandonate nelle zone industriali tra San Donato, San Giuliano e il Melegnanese.

Rave di Capodanno

Rave di Capodanno: blindati i capannoni dismessi del Sud Milano.

Rave di Capodanno: blindati i capannoni dismessi del Sud Milano

SAN DONATO MILANESE – Risale ormai alla scorsa estate l’ultimo rave party organizzato nel Sudmilano e,  da allora,  i festini da sballo sono praticamente spariti.

A luglio il rave alla Neon di San Donato

Era infatti l’8 luglio 2018 quando a San Donato, la  ditta «Neon Italia» di via Buozzi abbandonata da tempo,  è stata presa di mira da oltre 400  giovani provenienti da tutto il Nord Italia e da alcuni Paesi europei  per un raduno non autorizzato durato un giorno e una notte,  con la musica sparata a tutto volume dalle casse montate all’interno del magazzino abbandonato. Quella volta i carabinieri della compagnia di San Donato, guidati dal comandante Antonio Ruotolo, hanno svolto indagini accurate, riuscendo a identificare 77 giovani, che sono stati denunciati per danneggiamento, imbrattamento e invasione aggravata  di terreni ed edifici.

 

Guerra aperta ai festini illegali

Da allora però le feste non autorizzate sui nostri territori è andato via via  diminuendo grazie a una strategia messa in campo dalla Prefettura e dai carabinieri della stazione di San Donato con il supporto dei colleghi degli altri reparti, che ha fatto sì che le principali fabbriche dismesse del Sudmilano fossero “sigillate” contro gli intrusi.

Nuovi interventi in vista del Capodanno

In vista dell’imminente Capodanno sono stati previsti un’ulteriore serie di interventi per impedire l’accesso ai locali dismessi. Per la precisione sono state piombate porte e finestre delle strutture abbandonate nelle zone industriali tra San Donato, San Giuliano e il Melegnanese  per tenere lontani  gli organizzatori di festini illegali.

Leggi anche Rave party alla fabbrica Neon di via Buozzi, identificati 77 giovani

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente