Giornale dei Navigli > Attualità > Rastrelli e scope: i profughi puliscono le piazze di Rozzano
Attualità Rozzano -

Rastrelli e scope: i profughi puliscono le piazze di Rozzano

Non si tratta della prima volta; questa è l'accoglienza che ci piace.

profughi rozzano

Rastrelli e scope: i profughi puliscono le piazze di Rozzano.

Rastrelli e scope: i profughi puliscono le piazze di Rozzano

ROZZANO – Accoglienza, confronto, senso di responsabilità. I profughi ospiti della Casa di Betania a Villalta, si sono rimboccati le maniche e hanno pulito con scope e rastrelli una piazza del Borgo. Lo hanno fatto insieme ad alcuni residenti.

L’assessore Apuzzo

“Con queste iniziative utili alla città i profughi ripagano l’accoglienza ricevuta e si confrontano con gli abitanti, valicando i muri di diffidenza che vengono innalzati e fomentati anche da rappresentanti politici”, commenta l’assessore a Migranti e Ambiente Stefano Apuzzo. Non è la prima volta che vengono organizzate iniziative volontarie, “che si aggiungono e affiancano al servizio pubblico di igiene urbana – aggiunge Apuzzo –, un farsi carico insieme dei beni pubblici e di strade e piazze che appartengono a tutti”. I sacchi dell’immondizia e le erbacce saranno portati via da Area Sud.

Il sindaco Agogliati

“Questa è l’accoglienza che ci piace – commenta il sindaco Barbara Agogliati –: civile, solidale e utile alla collettività”.

F.G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente