Giornale dei Navigli > Attualità > Pruiti al Torneo Interforze: “Per combattere la mafia bisogna fare squadra” FOTO
Attualità, Sport Buccinasco Corsico -

Pruiti al Torneo Interforze: “Per combattere la mafia bisogna fare squadra” FOTO

Anche il sindaco di Buccinasco ha portato il proprio sostegno alla manifestazione sportiva

trofeo interforze

Pruiti al Torneo Interforze: “Per combattere la mafia bisogna fare squadra”.

Pruiti al Torneo Interforze: “Per combattere la mafia bisogna fare squadra”

CORSICO – “Dovete scusarmi, ma io stasera dovrò tifare Polizia di Stato. Un tributo doveroso per la memoria di mio padre che era agente di polizia, e per la mia seppur breve esperienza con la divisa”. Anche il sindaco di Buccinasco Rino Pruiti ci ha tenuto a portare il proprio sostegno al Trofeo Interforze dedicato alla scorta di Giovanni Falcone, la Quarto Savona 15. Ieri sera, alla partita in cui si sono affrontate le formazioni della polizia e i soccorritori del 118, il sindaco di Buccinasco ha voluto portare il proprio contributo, prendendo il microfono prima del match, disputato sul campo dei Red Devils, la società guidata da Fabio Durante che ospita (con orgoglio) le forze dell’ordine.

Si gioca a calcio e si parla di legalità

Un torneo benefico il cui ricavato andrà a sostegno delle attività del 118, ma soprattutto un punto di incontro dove si gioca a calcio e si parla di legalità, soprattutto ai più giovani. Di questo ha parlato il sindaco Pruiti, che ha sottolineato “la bella iniziativa di unire lo sport alla cultura della legalità. Soprattutto qui, nelle nostre città, nei nostri territori, dove la presenza della ‘ndrangheta è ancora viva ma che noi, insieme, facendo squadra proprio come voi – ha detto rivolgendosi ai più piccoli – combattiamo ogni giorno”.

Presto una nuova sede per la stazione dei carabinieri di Buccinasco

Ha colto occasione per sottolineare l’importanza della presenza delle forze dell’ordine: “Spesso ci sentiamo soli ma le persone che abbiamo più vicino a noi sono proprio le forze dell’ordine, nel mio caso la stazione dei carabinieri di Buccinasco che presto avrà una nuova sede – ha assicurato – per dare dignità ai nostri militari che ci fanno sentire tranquilli in un territorio come questo dove la criminalità organizzata l’ha fatta da padrone”. Ha parlato di ‘ndrangheta a Buccinasco, sottolineando che “i cartelli che abbiamo messo all’ingresso della città con scritto qui la ‘ndrangheta ha perso, non significano che non c’è più: le azioni della magistratura e le operazioni delle forze dell’ordine ci ricordano che è viva. Ma ha perso perché ha perso la sua sfida verso la società responsabile, la nostra”. Il tifo del sindaco di Buccinasco ha funzionato: la polizia passa il turno 1 a 0 sul 118, dopo una partita di alto livello, combattutissima e divertente. Stasera si torna in campo: i carabinieri di Corsico affrontano la polizia locale.

Francesca Grillo

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente