Giornale dei Navigli > Attualità > Progetti di integrazione sociale e Festa dell’inclusione: “Nessuno resti indietro”
Attualità Buccinasco -

Progetti di integrazione sociale e Festa dell’inclusione: “Nessuno resti indietro”

Tutto pronto per la Festa dell’inclusione che si terrà sabato e domenica a cui si affianca una importante delibera approvata in Comune per aiutare persone in difficoltà.

Festa dell'inclusione

Progetti di integrazione sociale e Festa dell’inclusione: “Nessuno resti indietro”.

Progetti di integrazione sociale e Festa dell’inclusione: “Nessuno resti indietro”

BUCCINASCO – Tutto pronto per la Festa dell’inclusione che si terrà sabato e domenica. Dopo il grande successo della scorsa edizione, torna l’appuntamento per parlare di lotta alla discriminazione e buone pratiche affinché “nessuno resti indietro”, come cita lo slogan della manifestazione.

Nessuno resti indietro

“Questa rassegna – dichiarano Martina Villa e Luisa Pezzenati, consigliere comunali delegate all’Integrazione sociale – è il nostro modo per mettere le basi per la costruzione di una comunità più giusta, che non lasci nessuno indietro. A questa si affiancano le azioni quotidiane delle nostre assistenti sociali, degli assessorati che si occupano di istruzione, sport inclusivo, minori, disabilità, fragilità e il Tavolo Povertà che coinvolge tante realtà del volontariato sociale”.

Il programma della festa

Si inizia sabato alle 10 con il workshop “Fare rete contro l’odio e le discriminazioni” (Cascina Robbiolo). Alle 18, nella palazzina confiscata alla ‘ndrangheta di via Nearco, dove sono ospitati i ragazzi stranieri presi in cura dall’associazione Villa Amantea, “Festa delle famiglie”. Ci sarà don Gino Rigoldi, presidente onorario dell’associazione e papà adottivo di alcuni ragazzi. Con lui, per raccontare la propria esperienza, altre famiglie “inclusive” Abi, Luisa e Gavina, il tutore volontario Carlo Zanini e l’artista Modou Gaye. A seguire un rinfresco offerto dal Villa Amantea e il progetto “La cultura vien mangiando”. In caso di pioggia, si svolgerà tutto in Cascina Robbiolo.

La Festa dell’Inclusione Sociale

Domenica, dalle 15, Festa dell’Inclusione Sociale nella piazza di fronte alla biblioteca di via Fagnana. Retake, con l’aiuto di tutti, colorerà il muretto del parco. Tante attività divertenti organizzate da associazioni e cooperative (Solidarietà&Servizi, Artemizia e Cra), presente anche Battiti di coda con la pet therapy e Villa Amantea (e la casa di moda Maison Abi), Scout Cngei, Croce Rossa, ApertaMente (con una partita di calcetto) e l’associazione Gentori Montalcini. Partecipa anche Artènergia e l’Albero della vita, con laboratori e letture. Presenti anche gli Amici della Biblioteca che organizzano laboratori di lettura in lingua straniera. Alle 18, lo scrittore Saverio Tommasi torna a Buccinasco per presentare il libro “Sogniamo più forte della paura”.

Integrazione sociale anche in Comune

Si parla di inclusione anche in sede istituzionale: la Giunta ha approvato una delibera importante che impegna il Comune a incrementare gli interventi volti all’integrazione sociale. “Una delibera di grande importanza che stabilisce le “Linee guida per la valutazione di contributi economici a sostegno di progetti di integrazione sociale” – spiegano dal Comune –. Aiuti concreti per superare le situazioni di difficoltà e bisogno, attraverso una sinergia tra famiglie e assistenti sociali: per ogni famiglia che si rivolgerà ai Servizi sociali, infatti, si redigerà un “Progetto Individuale di Intervento”, in collaborazione con eventuali altri servizi specialistici coinvolti, tenendo conto anche delle condizioni socio-sanitarie ed economiche della persona”.

L’assessore al Welfare Rosa Palone

“Si tratta di un’innovazione sociale importante per il nostro Comune – spiega l’assessore al Welfare Rosa Palone – che integra e amplia il regolamento per i contributi economici già in vigore. Intendiamo così seguire in modo ancora più specifico i cittadini e le famiglie che si rivolgono ai nostri Servizi sociali, destinando a ogni nucleo contributi economici per le prestazioni di cui hanno maggior bisogno, a partire, per esempio, da un’assistenza per i ragazzi con disabilità anche nel periodo estivo, oltre alle ore già previste durante l’anno”. Si parla di traporto per minori (ma anche adulti) disabili, promozione di interventi di recupero e socializzazione a favore di minori, promozione di interventi volti all’integrazione di persone disabili e attivazione di progetti per fronteggiare situazioni di emergenza abitativa.

Il sindaco Rino Pruiti

“Abbiamo ascoltato i bisogni delle famiglie – aggiunge il sindaco Rino Pruiti – e ce ne siamo fatti carico, creando un modello che ci piacerebbe estendere a tutto il territorio. I nostri servizi sociali quotidianamente seguono cittadini e famiglie in difficoltà stabilendo contributi, in caso di necessità economiche, per aiutarli a superare le difficoltà. Con questa delibera facciamo un passo in più: le nostre assistenti accompagneranno le famiglie con bisogni importanti nel loro percorso di vita, per sostenerle anche al di là della quantificazione del reddito. Si darà così un sostegno per accedere ai servizi, dalla possibilità di avere un educatore dedicato all’oratorio estivo o in altri centri all’opportunità di frequentare centri diurni per i minori a rischio di dispersione scolastica o altri problemi”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente