Giornale dei Navigli > Attualità > Nuovo prato scuola materna Lelio Basso di via Giacosa
Attualità Trezzano -

Nuovo prato scuola materna Lelio Basso di via Giacosa

950 mq di erba sintetica entro la fine di giugno così da permetterne l'utilizzo durante il centro estivo.

nuovo prato scuola materna

Nuovo prato scuola materna Lelio Basso di via Giacosa.

Nuovo prato scuola materna Lelio Basso di via Giacosa

Al via l’intervento di sistemazione del manto erboso dell’istituto che sarà dotato di un tappetino sintetico di quarta generazione. I lavori, assegnati dall’affidatario del servizio mensa CIR Food alla ditta Italgreen di Villa d’Adda (Bg), prevedono la messa in piano dei 950 metri quadrati di terreno, la realizzazione del drenaggio su tutta la superficie e la posa del prato sintetico.

Lavori completati entro fine giugno

“I bambini e le maestre – spiega l’assessore all’Istruzione Leo Damiani – avranno a disposizione finalmente un bel prato in polietilene con erbetta dall’altezza di 25 millimetri. I lavori saranno completati entro la fine del mese di giugno, così da permettere l’utilizzo del nuovo giardino ai bambini che frequenteranno il centro estivo, al via dal 2 luglio. Un servizio importante per i nostri piccoli che d’ora in poi avranno la possibilità di giocare all’aria aperta in tranquillità”.

Servizio mensa: Euroristorazione – CIR Food

Intanto, altra notizia che riguarda le scuole, in particolare il servizio di ristorazione: il Consiglio di Stato ha accolto l’istanza cautelare di sospensione dell’esecutività della sentenza di primo grado dopo il ricorso presentato dalla società Euroristorazione, seconda classificata nella gara dello scorso anno sul servizio mensa, vinta da CIR Food. Ciò significa che fino a quando non si avrà la sentenza definitiva CIR Food continuerà a gestire le mense di Trezzano, per garantire la continuità del servizio. Il Consiglio di Stato ha fissato la trattazione del merito della controversia alla prima udienza di gennaio 2019.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente