Giornale dei Navigli > Attualità > Ecco come sarà la nuova fermata Sant’Ambrogio della M4
Attualità Naviglio grande -

Ecco come sarà la nuova fermata Sant’Ambrogio della M4

Uscendo dalla stazione l’ampia scalinata offrirà un’apparizione spettacolare della basilica di Sant’Ambrogio.

Ecco come sarà la nuova fermata di Sant’Ambrogio della M4.

Ecco come sarà la nuova fermata di Sant’Ambrogio della M4

MILANO – C’è l’ok del Comune, della Soprintendenza di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il nuovo progetto della fermata Sant’Ambrogio della linea blu. Un piano, nato dall’idea dell’ingegnere Lamberto Cremonesi, che sarà realizzato da M4 spa, Consorzio CMM4 e Metro Blu scarl.

Il progetto intende valorizzare l’area della pusterla rendendola una zona di passaggio, collegando il sagrato della basilica di Sant’Ambrogio con la piazzetta e l’Università Cattolica. Un modo per sottolineare il pregio artistico e storico di una delle zone più antiche di Milano.

Il progetto

Il progetto, scrive il Comune, prevede la realizzazione di due aperture sui muri nord e ovest per creare l’uscita da cunicolo di collegamento tra le linee M2 e M4. L’uscita all’esterno sarà poi protetta da una copertura con vetrata sorretta da un portale in metallo che, secondo Palazzo Marino, sarà sobrio. A chiudere il progetto, un’ampia scalinata, in sostituzione all’idea precedente (considerata troppo impattante sulla viabilità) che prevedeva una scala fissa e una mobile sul marciapiede di via San Vittore. “L’obiettivo è duplice: garantire la piena funzionalità agli utenti della linea 4 e l’inserimento armonico in un contesto di particolare pregio storico-artistico. Va sottolineato anche il notevole effetto visivo di disvelamento progressivo della Basilica per chi utilizzerà la scalinata. Completa il progetto la collocazione del volume dell’ascensore di risalita su via Carducci in una zona priva di interferenza visiva con il sistema della Pusterla che resta pertanto intoccato nel suo disegno e nella sua percezione visiva dalla città.”, spiegano dal Comune.

Le parole dell’assessore alla mobilità

“Mentre proseguono i lavori di costruzione della linea Blu ci stiamo occupando di come sarà la città una volta funzionante la metropolitana, con soluzioni che mettano insieme funzionalità ma anche bellezza. L’area monumentale di Sant’Ambrogio sarà più vicina a tutti, una manciata di minuti da Linate o da San Cristoforo”, aggiunge l’assessore alla Mobilità Marco Granelli.

L’aspetto che più ha convinto la Soprintendenza

La Soprintendente Antonella Ranaldi spiega l’aspetto che più ha convinto la Soprintendenza, considerata la delicatezza del sito: “Uscendo dalla stazione l’ampia scalinata offrirà la veduta della basilica di Sant’Ambrogio, simbolo stesso della città, un po’ come avviene per il Duomo; sarà un’apparizione spettacolare. Il tutto si articolerà creando un nodo di percorrenza, dove acquista risalto l’accesso dalle Pusterle, ben restaurate da pochi anni. Abbiamo comunque evitato che ci fosse qui il volume dell’ascensore troppo interferente che è stato collocato in altra posizione”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DIOGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente